Seguici su Facebook

venerdì 23 settembre 2016

Quanto guadagna Higuain?




Higuain è uno dei centravanti più forti del calcio europeo, forse secondo solamente a Suarez. L'attaccante argentino, anche dopo l'addio definitivo alla città partenopea, continua a stupire anche a Torino nelle vesti bianconere. Ma chi è Gonzalo Higuan? Lo vedremo nel prosieguo di quest'articolo, andando a scoprire i passi che l'hanno fatto arrivare dov'è oggi, la sua è stata una carriera da vero top player. Vedremo anche quanto guadagna, e una piccola biografia che abbiamo deciso di dedicargli.

Il Pipita non è solo un grande campione di calcio, ma è anche un grande uomo, perché fa beneficenza, così come altri calciatori del suo calibro.




Chi è Higuain

Biografia di Higuain: Chi è?


Gonzalo Gerardo Higuain nasce a Brest (Francia) il 10 Dicembre 1987. Il padre, Jorge Higuain, anche lui calciatore professionista, milita nella squadra di calcio locale in quel medesimo anno. Alcuni mesi più tardi  fa ritorno, insieme alla famiglia, in Argentina, paese natale dei genitori. Gonzalo ha poco meno di un anno quando viene colpito da una meningite fulminante che viene curata in tempi miracolosi. Nel 1998 torna a far visita al paese natale, in Francia, insieme al padre, impegnato a ricercare alcuni talenti per conto del commissario tecnico argentino, Passarella. 
Sarà poi lo stesso Passarella che anni più tardi lo chiama a far parte del River Plate.

Carriera di Higuain




Higuain inizia la sua carriera calcistica nell'Atletico Palermo ( club di un quartiere di Buenos Aires). All'età di 10 anni passa al River Plate. Dopo aver passato 7 anni tra le giovanili, l'allenatore della prima squadra lo fa debuttare all'età di 17 anni nel 2005. Gli ottimi risultati ottenuti lo fanno notare da Fabio Capello e così, nel 2006, Higuain firma un contratto con il Real Madrid di 6 anni e mezzo. I primi due anni non fa molta presenza in campo a causa delle scelte degli allenatori ma nel 2008, con l'arrivo di Juande Ramos, Higuain ha finalmente la possibilità di mostrare a tutti il suo talento in campo. Nel 2010 firma il rinnovo con il Real fino al 2016 ma, con l'arrivo di Mourinho in panchina, Higuain torna ad essere utilizzato come prima e gioca poche partite come titolare. Dopo aver dimostrato, nonostante le poche possibilità che gli sono concesse, il suo enorme talento, nel 2013 esprime la sua volontà di lasciare il club. In quel medesimo anno viene venduto al Napoli per un totale di 37 milioni. Nella stagione 2015-2016 raggiunge l'apice della sua carriera vestendo ancora la maglia partenopea e si aggiudica il record di gol effettuati in serie A: 36 reti in 35 partite.
Nel 2016 viene ceduto al club bianconero per un costo di 90 milioni di euro. Firma con la Juventus un contratto di 5 anni.
Quanto guadagna Higuain?

Quanto guadagna Higuain?




Nel 2016, secondo la classifica della rivista People with Money, pare che l'argentino risulti essere il calciatore più pagato al mondo. Tra il 2015 e il 2016 il suo guadagno è pari a 75 milioni di dollari. Il patrimonio totale di Gonzalo Higuain si aggira intorno ai 215 milioni di dollari.

Gli introiti provengono, oltre allo stipendio della Juve e i vari sponsor, a svariate manovre "extra": ha effettuato diversi investimenti azionari, possiede diverse proprietà e ha stipulato accordi con una nota linea di cosmetici. Inoltre è titolare di alcuni ristoranti a Buenos Aires, presidente di una squadra di calcio sempre in Argentina, ha lanciato sul mercato un profumo e realizzato un suo marchio di moda.

Quanto guadagna MessiQuanto guadagna Cristiano Ronaldo

Curiosità su Higuain


Quanto è alto Higuain? Il Pipita è un calciatore particolarmente alto, tant'è che è alto 184 centimetri, e fa della prestanza fisica una delle sue armi migliori, abbinandola ad una capacità tecnica sopraffina.

Come si chiama la fidanzata di Higuain? Al momento ci risulta che Higuain sia single, questo perché è finita la relazione che lo legava alla bella Lara.
Higuain ha tatuaggi? Higuain non ha tatuaggi né in vista né in altre parti del corpo.




Nessun commento:

Posta un commento