Seguici su Facebook

lunedì 27 giugno 2016

Quanto guadagna un Ingegnere?




Quella dell'ingegnere è da sempre una professione rispettata e ammirata, questo perché nella concezione comune un ingegnere guadagna tanti soldi.  In realtà non sempre è così, specialmente quando l'ingegnere lavora in Italia, o quando è un dipendente dell'azienda nella quale lavora, e spesso guadagna poco più di un semplice operaio.

Un ingegnere che fa il dipendente non riuscirà mai a guadagnare quanto un ingegnere che esercita la libera professione, a patto che non lavori per una grossa azienda nella quale è inquadrato come dirigente.

Inoltre, esistono vari tipi di ingegneri, non tutti gli ingegneri guadagnano la stessa somma. Esistono ingegneri gestionali, aerospaziali, civili, e chi più ne ha più ne metta. Esistono tantissimi tipi di ingegneria, e quindi tanti potenziali stipendi differenti. Quindi non possiamo sapere con esattezza quanto guadagna un ingegnere.
Quanto guadagna un ingegnere

Quanto guadagna un ingegnere?




Per esempio, un ingegnere civile che lavora in Italia guadagna mediamente 1/3 rispetto ai suoi colleghi statunitensi,  il massimo che può arrivare a guadagnare un ingegnere civile in Italia è 2600 euro al mese, oltre questa somma deve fare il libero professionista, dove i guadagni possono essere molto inferiori così come molto superiori.

Un ingegnere edile, invece, può arrivare a guadagnare anche 3000 euro al mese, ma se non si dovesse mettere improprio non riuscirà mai a vedere cifre altissime, quelle tipiche di chi fa l'ingegnere ad alti livelli, naturalmente senza essere dipendente di nessuno.

Un ingegnere gestionale, invece a differenza di quello che si dice in Italia, è quello che riesce a trovare più facilmente lavoro, ed è anche ben pagato. Naturalmente anche lui se non si dovesse mettere improprio non riuscirà mai a superare il muro dei 3000 euro al mese netti.


Quanto guadagna un ingegnere informatico?

Quello dell'ingegnere informatico è un lavoro molto apprezzato, questo perché garantisce un'ottima retribuzione, e da anche un grande prestigio sociale, specialmente nella nostra epoca. All'inizio della sua carriera da lavoratore dipendente un ingegnere informatico guadagna 1.200 euro al mese, le situazioni in cui guadagna sin da subito 1500 o 1600 euro al mese sono abbastanza rare. Però potrà crescere abbastanza velocemente, dopodiché il suo guadagno deriverà esclusivamente dalle sue capacità, più sarà bravo e più riuscirà a guadagnare di più.

Quanto guadagna un ingegnere civile?

L'ingegnere civile così come l'ingegnere informatico può guadagnare zero o un milione e passa se fa il libero professionista, questo perché solitamente prende una percentuale dell'intero costo di una struttura, per esempio va a prendere il 2% del costo di costruzione di un aeroporto, mentre invece un ingegnere civile dipendente per quanto bravo farà enorme fatica a superare lo scoglio dei 3000 euro al mese, bonus esclusi.

Quanto guadagna un ingegnere edile?

Un ingegnere edile guadagna tantissimo se sa fare il suo lavoro e non lavora in Italia, questo perché l'edilizia in Italia è ferma a causa della crisi. Mentre il discorso per un ingegnere edile che fa il dipendente è lo stesso che si può fare per un ingegnere informatico o un ingegnere civile, il massimo che si può riuscire a guadagnare è 3.000 euro al mese escludendo i bonus, ma questo solamente a fine carriera.

Quanto guadagna un ingegnere meccanico?


Anche per l'ingegnere meccanico vale lo stesso discorso per le altre tipologie di ingegneria che abbiamo affrontato fino ad adesso, solo che l'ingegnere meccanico mediamente ha più difficoltà a mettersi a fare il libero professionista rispetto all'ingegnere edile o a quello civile.

Quanto guadagna un ingegnere gestionale?

Gli ingegneri gestionali vengono presi in giro dagli altri ingegneri, precisamente vengono accusati di non essere ingegneri, in quanto si ritiene che il loro corso di laurea sia più semplice, e che sia più vicino all'economia che all'ingegneria. Ma i dati parlano chiaro, gli ingegneri gestionali trovano più facilmente lavoro,  Le prospettive di carriera però sono inferiori rispetto alle altre ingegnerie, un ingegnere gestionale mediamente guadagna meno dei suoi colleghi.

Quanto guadagna un ingegnere aerospaziale? 

Può sembrare strano, ma l'ingegnere aerospaziale e l'ingegnere meccanico si trovano a fare la stessa mansione più volte nella loro carriera, e anche i guadagni quindi sono pressoché gli stessi, variano di pochissimo a favore degli ingegneri meccanici, ma per cifre a dir poco non irrilevanti secondo la media del campione che abbiamo raccolto in questi giorni prima della ricerca.

Quanto guadagna un ingegnere navale?

A sentire gli ingegneri navali, loro hanno più difficoltà a trovare lavoro, e hanno stipendi molto più ristretti, spesso si trovano a girare per tutta Italia per poco più di 1.000 euro al mese. La verità sta nel mezzo, sicuramente guadagnano di più, ma è altrettanto vero che ingegneria navale tra le varie ingegnerie probabilmente è quella che da meno possibilità, questo almeno in Italia.

Le prospettive lavorative per gli ingegneri




Un ingegnere appena laureato, riceve subito una proposta lavorativa, soprattutto se laureato nelle grandi Università del Nord Italia, come il Politecnico di Milano, mentre invece un ingegnere informatico che si è laureato a Catanzaro farà più fatica a trovare da subito lavoro, ma gli basterà spostarsi per riuscire a trovarne uno che gli permetta di guadagnare da subito almeno 1300,00€ al mese per poi vedere il suo guadagno aumentare con l'accumulazione degli anni di esperienza sul campo.

Oggi fare l'ingegnere non è più difficile come un tempo, in passato riuscire a diventare ingegnere era molto più difficile a detta degli stessi ingegneri che si sono laureati prima della riforma che ha cambiato tantissime cose.

Conviene diventare ingegnere? Si guadagna tanto?


Diventare ingegnere conviene sempre, conviene perché in qualsiasi parte del mondo cercano ingegneri, e questo permette di viaggiare tanto e di avere una professione spendibile ovunque a differenza di chi si laurea nelle scienze umanistiche, spendibili solamente in Italia. Le prospettive di guadagno sono molto importanti, quindi non possiamo che rispondere affermativamente alla domanda se convenga o meno diventare ingegnere in Italia, anche se in molti casi per avere grosse soddisfazioni personali a livello lavorativo si dovrà emigrare.

Nessun commento:

Posta un commento