Seguici su Facebook

sabato 2 maggio 2015

Come montare il cartongesso da soli

Montare il cartongesso sulle pareti è una soluzione per rimediare a diverse problematiche in una casa, tra cui l'isolamento acustico, l'umidità, nascondere cavi della luce o tubi del gas o dell'acqua.



Esso può essere anche utilizzato per abbellire una stanza o per dividerla in due stanze tramite i pannelli. Montare il cartongesso non è cosa facile, ma se avete dell'esperienza nel mondo dell'edilizia e volete arrangiarvi con il fai da te ci sono qui io, pronto a darvi qualche dritta, su come svolgere il lavoro e sul materiale che dovrete procurarvi per montare il cartongesso.
Iniziate dunque a prendere appunti, renderò la spiegazione sintetica e più chiara possibile quindi prestate attenzione e non sbaglierete.
In questo lavoro di edilizia fai da te, dobbiamo cercare di essere più precisi possibili perché anche un errore di pochi centimetri potrà compromettere ore di lavoro e farci ottenere risultati scadenti.
Come montare il cartongesso


Il materiale per montare il cartongesso


  • Struttura metallica per cartongesso(montanti)
  • Pannelli per rivestimento in cartongesso
  • Materassino in lanetta isolante
  • Viti
  • Avvitatore
  • Trapano
  • Martello
  • Taglierino
  • Livello
  • Metro 
  • Matita

Tenete conto l'eventuale presenza di aperture da effettuare, come porte o sanitari, per poter posizionare in maniera corretta in montanti nelle guide. Quindi per effettuare i ritagli sui pannelli, prenderete le misure prima di posarle.


Procedura per montare il cartongesso


Adesso andremo a vedere nello specifico come montare il cartongesso. Innanzitutto dobbiamo fissare la guida al pavimento con l'avvitatore o la sparachiodi. Tenete presente che sul principio dei montanti sono presenti delle asole, per il passaggio di canalizzazioni impiantistiche che dovrete far corrispondere alla parte bassa della parete per agevolare il passaggio dei cavi, dopodiché finalizzate in fissaggio della guida con le viti e il martello.

Continuate a posare in maniera dritta i montanti su tutto il perimetro della parete, dopodiché inserite le reti d'impianto ed eventualmente in seguito, anche il materassino in lana isolante, ritagliandolo delle apposite misure con un taglierino. Completata la posa della struttura in metallo, passiamo ai pannelli di rivestimento.

A seconda delle funzioni le orditure metalliche, possono essere anche coperte con più di uno strato di pannelli, ricordate che i giunti tra le lastre sulle due facce delle pareti non devono assolutamente coincidere sugli stessi montanti, e dunque devono essere posizionate a sfalsi. Iniziate ad avvitare con viti ed avvitatore le lastre alla struttura in metallo, partendo dall'alto verso il basso e facendo attenzione che i pannelli restino ben aderenti ai montanti che formano la struttura di base.




Nel caso in cui alcune viti vengano avvitate male, sostituitele e avvitate bene quelle nuove, altrimenti influiranno sulla tenuta delle lastre.

Ricordatevi di prendere bene le misure e in maniera estremamente precisa, per effettuare i ritagli delle lastre e anche le misure delle pareti, un piccolo errore potrebbe essere fatale, e portare ad un lavoro mal fatto ed antiestetico.

Con un po' di esperienza il lavoro non risulterà difficile, anzi sarà piuttosto facile ed anche divertente.
Nella mia esperienza lavorativa nel campo dell'edilizia il montaggio dei pannelli in cartongesso era uno dei servizi che più mi piaceva svolgere. Quindi procuratevi il materiale che vi serve recandovi in appositi centri commerciale che vendono materiali da muratore ed edilizia, in caso contrario, ovvero se siete del tutto inesperti sul da farsi, contattate un professionista per un lavoro ben fatto.

Nessun commento:

Posta un commento