Seguici su Facebook

martedì 29 novembre 2016

Quanto guadagna uno scrittore?

Vivere di scrittura è sicuramente il sogno di tutti gli aspiranti autori. Al giorno d’oggi sono davvero pochi gli scrittori che vivono grazie al lavoro della penna.

Il guadagno di uno scrittore non è semplice da dichiarare, poiché è influenzato dalle modalità di contratto delle case editrici, dalla notorietà dello scrittore e dai guadagni pattuiti con la casa editrice.
Quanto guadagna uno scrittore

Quanto si guadagna scrivendo un libro?


Le probabilità di guadagno con una prima pubblicazione non sono altissime. Come può uno scrittore guadagnare scrivendo? Bisogna avere una conoscenza approfondita della letteratura. Dovete riuscire a sfornare un prodotto interessante. Una volta messa per iscritto un’idea, elaboratela, stendetela, leggetela, rileggetela e infine cominciate la ricerca di una casa editrice. Il guadagno del vostro libro verrà indicato nel contratto che vi sottoporranno al momento della proposta di pubblicazione.

Quanto si guadagna pubblicando un libro?


Molte case editrici pubblicano un libro, proponendo un contributo da parte dell’autore. Accettando questa proposta di pubblicazione, la casa editrice vi spedirà le copie pattuite da contratto. Se avete contribuito alla pubblicazione con 500 euro e avete ricevuto 100 copie, avete pagato 5 euro ogni singola copia. Se il prezzo di copertina del vostro libro è 10 euro, potrete vendere le copie per conto vostro tra i 6 e i 10 euro. Vendendo tutte e 100 le copie a 7 euro, ci avrete tirato su 200 euro in mano vostra. In questo modo il vostro guadagno sarà pulito.
Solitamente in questi tipi di contratto, escludendo le copie dell’autore, le percentuali possono oscillare tra il 15% e il 30%, sulle copie vendute dai canali di distribuzione offerti dalla casa editrice. Se il vostro libro costa 10 euro, il guadagno netto su una singola copia venduta sarà di 1,50€, massimo 3€.

Quali sono i diritti d’autore e le percentuali di guadagno degli scrittori sui libri?


Le percentuali di guadagno sui diritti d’autore variano sempre, ma solitamente faticano a superare il 20%. Ciò dipende dalle copie vendute. Spesso le case editrici promettono percentuali seguendo una scala di vendita crescente. Ad esempio:
0-200 copie = 0%-5%
200-500 copie= 10%
500-1000 copie= 15%
1000+ copie= 20%

Per un libro il cui prezzo di copertina è di 10 euro, potreste guadagnare fino a 2 euro su ogni copia venduta.

Quanto guadagna uno scrittore di successo?


Uno scrittore già noto nel campo della letteratura può godere dei diritti di anticipo sulla pubblicazione e sulle percentuali di vendita.
Cosa sono i diritti di anticipo? Una garanzia della casa editrice per avere l’esclusiva di pubblicazione da un autore specifico. Uno scrittore di successo riceve un contatto da una grande casa editrice. La casa editrice gli promette un anticipo di 10.000 euro sulla pubblicazione e il 20% sulle vendite. Badate bene! A meno che voi non siate Erri De Luca, Fabio Volo o Andrea Camilleri, i diritti di anticipo sono molto lontani.

In breve, un autore esordiente può guadagnare con la scrittura?


Certamente, l’importante è capire di essere agli esordi e che il percorso sarà molto difficile. Le percentuali promesse e i guadagni iniziali sicuramente saranno bassi, ma con il passare del tempo, e l’aumentare della notorietà, sicuramente le proposte editoriali si faranno sempre più interessanti.

Nessun commento:

Posta un commento