Seguici su Facebook

giovedì 6 ottobre 2016

Quanto guadagna un igienista dentale?




La figura dell’igienista dentale è spesso una figura professionale, non tanto professionale e spesso viene anche sottopagata, ma come vedremo in realtà non è l'igienista dentale a venire sottopagato, ma colui che è scambiato per tale.

Raramente si trova un igienista dentale che abbia fatto degli studi approfonditi, e visto che il lavoro dell’igienista dentale non è difficilissimo da fare, spesso basta qualche corso di pochi giorni che ci permette di avere un attestato da igienista dentale.

Vista la poca difficoltà che c’è nel reperire tali attestati, i dentisti o peggio ancora gli studi dentistici, assumono a basso costo gli igienisti dentali.

Lo stipendio va da un minimo di 400-500€ al mese, per i più sottopagati fino ad un massimo di 1300-1400€ per quelli regolarmente assunti e con un normale contratto di lavoro.

Molto spesso gli igienisti dentali, fanno anche l’assistente di sedia del dentista e ancora più spesso vengono utilizzati per svolgere tutta una serie di funzioni che non dovrebbero fare capo al lavoro di igienista.

Questo è dovuto al fatto che c’è tanta concorrenza e chiunque può prendersi un corso da igienista dentale, proprio per questi motivi sempre più spesso si sente di igienisti dentali che rispondo al telefono, che levano la polvere, che vanno a fare le commissioni al dentista o in taluni casi addirittura che fanno anche da babysitter ai figli del dentista quando questi non ha pazienti da curare e quindi per riempire l’orario dell’igienista gli fa fare anche lavori che non hanno nulla a che fare con quello per cui è stato assunto.

Sempre più spesso gli igienisti dentali vengono assunti a nero, proprio perché essendoci tanta concorrenza, i dentisti se ne approfittano e quindi non solo li sottopagano ma addirittura non gli versano nemmeno i contributi.

Un’altra usanza “all'italiana” è anche quella di assumere part-time l’igienista dentale, facendolo lavorare full-time e facendogli fare di tutto, ovviamente la paga è quella per un contratto part-time.
Negli studi dentistici però ci sono anche altre figure, c’è il dentista generico (il quale spesso è anche medico di famiglia e fa anche le ricette per i suoi pazienti) c’è l’odontotecnico e anche ortodontista.

Ma chi guadagna di più tra igienista dentale, odontotecnico e ortodontista?


Come detto l’igienista dentale è quello che guadagna di meno di tutti, è quello che viene assunto spesso come tutto fare ed è quello che fa gli orari più massacranti.

A ruota segue l’odontotecnico che è solo un “meccanico” e quindi svolge il suo lavoro (sempre più spesso in un suo studio) in maniera autonoma e di affiancamento a quello del dentista; il dentista prende le impronte per una dentiera e l’odontotecnico la prepara e la invio allo studio dentistico.
Discorso a parte invece è per ortodontista, il quale prepara gli apparecchi per chi ha problemi con i denti storti.

Sempre più spesso i genitori si preoccupano per la salute dei figli, e si sa che i denti possono creare tanti problemi. Una arcata dentale “storta” può creare anche dolori a livello della colonna vertebrale.


Una dentatura non perfetta può creare problemi di linguaggio e quindi poi bisognerà passare da un buon logopedista per correggere gli errori di pronuncia.

Un bambino che a lungo tiene il cicciotto e/o il dito in bocca avrà sicuramente un palato ogivale e i denti sporgenti. In virtù di tutti questi esempi, il lavoro dell’ortodontista è davvero il più difficile da fare, perché di volta in volta bisognerà fare delle valutazioni e quindi potrà chiedere davvero tantissimi soldi ai propri pazienti.

In uno studio dentistico che si rispetti, quindi non ci dovrà essere più solo l’unica figura generica del dentista, ma dovranno esserci più figure, dalla più sottopagata e meno importante come quella dell’igienista dentale, passando per quelle di contorto come l’odontotecnico fino ad arrivare alla presenza di specialisti del settore che sappiano fare non solo le otturazioni e devitalizzazioni di un dente, ma che sappiano anche creare il giusto apparecchio ortodontico per risolvere i problemi ai denti.

E’ davvero così deprimente fare l’igienista dentale?


La risposta è no, perché se comparato agli studi effettuati, si è anche sovra pagati. Dove si può guadagnare così tanto avendo fatto un semplice corso di poche ore? Se poi si aggiunge il fatto che si può stare in un ambiente di professionisti dove c’è solo da poter imparare, allora anche l’igienista che viene sottopagato può essere contento del lavoro che svolge.

Un caso a parte sono quelli che si abbassano a fare di tutto, e come precedentemente detto sono sempre di più gli igienisti che per poter portare a casa uno stipendio decoroso si mettono a disposizione a 360 gradi. Anche in quest’ultimo caso, però, il fine giustifica i mezzi, e in una nazione dove il tasso di disoccupazione è alle stelle, anche una figura del genere può essere ben vista, a patto che il dentista di turno sia un buon pagatore e non inizi già dopo pochi mesi a pagare in ritardo l’igienista.

Dentisti ed ortodontisti guadagnano tantissimo, quindi non dovrebbero mai pagare in ritardo gli igienisti dentali.

Quanto guadagna un vero igienista dentale?


Un igienista dentale per essere veramente tale deve avere una laurea triennale in igienistica dentale, infatti spesso l'assistente odontoiatrica viene confuso con l'igienista dentale, la figura che abbiamo descritto prima, in realtà non è l'igienista dentale, ma ciò che la gente crede che sia.

Un vero igienista dentale guadagna una cifra che varia da 1700 ai 2500 euro al mese da dipendente, questo perché è un professionista a tutti gli effetti con tanto di laurea, e mediamente la paga minima l'ora si attesta ad una cifra poco inferiore ai 20 euro.

Nessun commento:

Posta un commento