Seguici su Facebook

lunedì 3 ottobre 2016

Quanto dura una partita di Pallavolo?

La Pallavolo è il secondo sport in Italia per numero di persone che lo praticano, dopo il calcio. A differenza di molti altri sport dove c'è una durata prestabilita della partita, nella pallavolo una partita può durare un'ora così come anche tre ore, questo perché la durata di una partita di pallavolo è basata sul raggiungimento dei punti necessari affinché una squadra si aggiudichi il numero di set minimi per vincere.

La durata media di una partita di pallavolo tra due squadre tra le quali non c'è molta differenza di tasso tecnico è di circa 2 ore, mentre invece la durata di un match tra due squadre tra le quali c'è tanta differenza di bravura che solitamente tende a finire 3 set a zero, può durare anche solamente 75 minuti.
Quanto dura una partita di pallavolo

I fattori che determinano la durata di una partita di pallavolo

Il fattore principale che determina la durata di una partita di pallavolo è il numero di set che una squadra deve vincere per aggiudicarsi l'incontro, in particolare bisogna tenere conto dei punti che le squadre fanno durante i set, perché più i set sono combattuti più il match sarà lungo. C'è da ricordare che un set di pallavolo dura 25 punti, e che per vincerlo bisogna avere almeno due punti di vantaggio sulla squadra avversaria, sia che si tratti di pallavolo maschile sia se si tratta di pallavolo femminile, questo significa che un set non può terminare 25-24, ma solo 25-23 o 26-24. Più le squadre lotteranno per vincere i set più la partita sarà lunga.

Nel caso in cui quattro set non dovessero bastare per aggiudicarsi un match, si andrà al tie break, il quale a differenza di tutti gli altri set dura 10 punti in meno, quindi per aggiudicarselo basterà arrivare per primi a 15 punti con almeno due punti di vantaggio sugli avversari.

Leggi anche: Quanto guadagna un giocatore di Pallavolo?

Un altro fattore importante che determina la durata di un match di pallavolo è il numero di scambi che si susseguono in un'azione, se entrambe le squadre dovessero essere forti nei fondamentali e bravi nella fase di ricezione il match potrebbe allungarsi ulteriormente. Questo capita spesso nella pallavolo asiatica, in particolare quella cinese e coreana, dove ogni punto è combattuto.

C'è un altro fattore importante, ed è il numero di set che bisogna vincere. In campo internazionale e nel campionato Italiano ogni match prevede 5 set, e il vincente deve aggiudicarsene almeno 3. Mentre ci sono campionati minori dove i set da vincere sono solamente 2, e il numero di set totali è pari a 3, ma questo capita molto di rado.

La durata dell'intervallo nella pallavolo non incide molto, si tratta di pochissimi minuti giusto per far rifiatare le squadre e permettere all'allenatore di schiarirsi le idee sul come schierare la squadra in campo per il set successivo.

Nessun commento:

Posta un commento