Seguici su Facebook

lunedì 17 ottobre 2016

Come Far Passare il Singhiozzo

Quanto fastidio e imbarazzo ci provoca un attacco di singhiozzo, soprattutto se siamo in pubblico o ad un evento importante. A volte non passa nemmeno con i rimedi per far passare il singhiozza più fantasiosi. Il singhiozzo può essere transitorio e in alcuni casi persistente.

Sei davvero certo di sapere come far passare il singhiozzo?

Potresti rimanere sorpreso, il singhiozzo è spesso innocuo, ma a volte può darci importanti informazioni su possibili problemi di salute.
Come Far Passare il Singhiozzo


Come viene il singhiozzo?


Prima di indagare sui rimedi per far passare il singhiozzo, bisogna capire bene come viene il singhiozzo e come si verifica questo strano fenomeno. Devi sapere che il singhiozzo è un riflesso, le cause scatenanti sono molteplici ma spesso è difficile individuarle, e i rimedi non sempre funzionano.

Il Riflesso del singhiozzo prevede una involontaria contrazione del muscolo diaframma, che è un muscolo respiratorio e che si associa con una repentina chiusura della glottide che è la causa del rumore caratteristico che singhiozzo da.

Essendo un riflesso involontario non è possibile eliminare il singhiozzo soltanto affidandosi alla propria forza di volontà. Hai bisogno di rimedi per il singhiozzo efficaci. A differenza di tutti gli altri riflessi il singhiozzo non sembra avere una utilità specifica.

Come far passare il singhiozzo


Per far passare il singhiozzo esistono diverse strategie. Da una parte abbiamo i rimedi per la nonna per far passare il singhiozzo, ma se proprio non sai come fare per far passare il singhiozzo allora si può anche pensare ad una terapia farmacologica.

Una delle principali cause del singhiozzo è lo stress emotivo, soprattutto improvviso. Il singhiozzo si presenta con maggiore frequenza nei fumatori e in chi abusa di alcol.

Spesso dopo un pasto molto abbondante, oppure in seguito al consumo di bevande gassate l'aumento del volume dello stomaco porta a una maggiore probabilità che questo riflesso si manifesti. Quindi se vuoi evitare il singhiozzo è necessario evitare di mangiare troppo e di bere troppe bevande gassate.

Singhiozzo: i rimedi della nonna


La maggior parte delle volte far passare il singhiozzo senza trattamenti particolari è facile. Basterebbe anche solo aspettare e il singhiozzo passerà da solo. Ma per accorciare i tempi possiamo usare alcuni trucchi per far passare il singhiozzo in modo naturale.

Tappare naso e orecchie: Sembra un buon metodo e qualcuno potrebbe riuscire anche a farlo da solo. In caso contrario prova questo rimedio per far passare il singhiozzo facendoti aiutare da un'altra persona. Una volta riuscito, bevi alcuni sorsi d'acqua.

    Mordere un limone: Non sappiamo esattamente perché questo dovrebbe funzionare come rimedio per il singhiozzo, ma pare riscuota un certo successo.

      Cambiare il respiro: Puoi provare ad trattenere il respiro, oppure respirare velocemente o in un sacchetto di carta.

        Spavento improvviso: Un classico dei rimedi per eliminare il singhiozzo, un bello spavento potrebbe interrompere un attacco di singhiozzo. Provare per credere.

          Manovre meccaniche: Puoi provare a comprimere il diaframma rannicchiando le cosce, portandole vicino al busto e sporgendoti in avanti. Questo dovrebbe, probabilmente ridurre l'escursione del diaframma. Un altro sistema è la Manovra di Valsava che viene descritta nel nostro articolo come stappare le orecchie.

            Rimedi per il singhiozzo persistente


            Il singhiozzo persistente è raro, non è un tipo di singhiozzo che si incontra tutti i giorni. Quando accade tuttavia è bene sapere che ci sono dei rimedi che possono essere utilizzati contro il singhiozzo che non passa.

            Questo tipo di singhiozzo può arrivare, a più riprese, a manifestarsi anche per oltre 48h.

            Come viene il singhiozzo persistente?


            Ci sono oltre 100 malattie che possono essere associate a un singhiozzo persistente. Questo ovviamente non vuol dire che un singhiozzo persistente sia sempre causa di malattia. Tra queste cause alcune sono interessanti.

            Il cambiamento della glicemia oppure un aumento dell'alcol nel sangue possono portare a favorire l'insorgere del singhiozzo. Allo stesso modo, come già detto, l'eccessiva distensione dello stomaco può essere una delle ragioni per le quali viene il singhiozzo.

            Altre cause possono essere infezioni, problemi cardiaci anche di una certa gravità, traumi, ictus e infezioni del cervello.

            Infine, un singhiozzo persistente è anche un sintomo degli stadi terminali del cancro che può infiltrare il nervo frenico.

            Non preoccuparti, la stragrande maggioranza delle volte il singhiozzo non è certo il sintomo più evidente di queste patologie, certi casi vanno segnalati per una questione puramente informativa, ma pensare al peggio in assenza di altri sintomi è un tantino da paranoici. Magari però può servire come spavento per far passare il singhiozzo.

            La maggior parte delle volte, per far passare il singhiozzo persistente bisogna risolvere la situazione clinica che sta alla base del singhiozzo. La maggioranza dei casi di singhiozzo persistente sono associati al reflusso acido gastro esofageo.


            Rimedi per il singhiozzo continuo


            La maggior parte dei rimedi si basano sulla somministrazione di alcuni farmaci che trattano sia il problema del singhiozzo continuo e sia la patologia sottostante. Nel caso di un reflusso acido spesso si ricorre a farmaci anti-acido come l'omeprazolo. Alcuni come l'Aloperidolo possono aiutare a rilassare il diaframma e ridurre il singhiozzo.

            Non si tratta di farmaci specifici per il singhiozzo e alcuni devono essere consigliati e prescritti dal medico curante. I Rimedi per il singhiozzo continuo infatti spesso vanno discussi con il tuo medico di fiducia proprio perché il singhiozzo può essere uno dei segni di una patologia sottostante. Non deve essere trascurato se dura per giorni.


            Come far passare il singhiozzo ai neonati

            Far passare il singhiozzo ai neonati

            I neonati sono particolarmente predisposti al singhiozzo per alcune peculiarità che sono tipiche dei bambini molto piccoli. Per far passare il singhiozzo ai neonati puoi adottare alcuni accorgimenti:

            L'incontinenza di alcune valvole è molto comune nei neonati, la valvola ileo-cecale e particolarmente debole così come lo sfintere pilorico, per questa ragione non è raro che il neonato vada incontro al reflusso gastroesofageo. Come visto il reflusso acido può causare il singhiozzo, ma non bisogna mai dare farmaci ai neonati, nemmeno in dosi minori senza il consulto medico.

            Durante l'alimentazione il neonato può ingerire molta aria, soprattutto durante la poppata e nei primi pasti solidi. Per far passare il singhiozzo ai neonati alcuni accorgimenti possono essere importanti:

            • Fai riprendere al piccolo la poppata: spesso il singhiozzo può essere causato dall'ingestione di aria durante l'allattamento. Continuare la poppata può ridurre i tempi dell'attacco di singhiozzo.
            • Stimola lo starnuto: Questo è uno dei migliori rimedi per far passare il singhiozzo al neonato. Basterà sfiorare il nasino in modo tale che il piccolo possa starnutire e interrompere i cicli di contrazione del diaframma.
            • Il ruttino: poppate troppo lunghe o cibi poco masticati possono aumentare l'ingestione di aria in eccesso da parte del neonato. Un buon sistema è interrompere la poppata e lasciare che il neonato faccia i suoi normali ruttini tra una poppata e l'altra.
            • Acqua bollita con qualche goccia di limone: ricorda di bollire l'acqua che dovrà essere lasciata raffreddare fino a diventare tiepida. Si può anche aggiungere qualche goccia di limone. Non eccedere.

            Come far passare il singhiozzo in gravidanza


            Il singhiozzo non è un fenomeno che si verifica solo nel neonato, può anche coinvolgere il feto durante la gravidanza. Il singhiozzo del feto è un evento normale nella maggior parte dei casi e viene considerato come una preparazione alla vita dopo il parto. Il singhiozzo serve al feto per impedire l'ingresso del liquido amniotico nei polmoni.

            Spesso è un evento che si verifica quando la madre compie uno sforzo fisico di un certo tipo e visto che la gravidanza è una condizione parafisiologica, di sovraccarico, possono esserci dei momenti in cui si riduce l'ossigeno a disposizione del feto.

            Non esistono dei rimedi per far passare il singhiozzo in gravidanza perché sarebbe persino dannoso interromperli. Il riflesso del singhiozzo nel neonato è molto importante, stimola il diaframma e in futuro servirà al bambino ad espellere il latte che può andare di traverso ed entrare quindi nelle vie aeree.

            Se il singhiozzo dura troppo a lungo e si verificano delle vere e proprie crisi può esserci un problema, contatta il tuo medico per fare degli accertamenti il prima possibile.

            Leggi anche altri approfondimenti sulla: Salute in Gravidanza

            Come far passare il singhiozzo con l'ipnosi e agopuntura


            Se hai dei fenomeni ricorrenti di singhiozzo che sono legati allo stress, una volta escluse delle cause di rilevanza clinica puoi provare a far passare il singhiozzo con l'agopuntura rivolgendosi ad un centro qualificato vicino a te.

            Anche l'ipnosi può essere un ottimo rimedio per far passare il singhiozzo. Ricorda che l'ipnosi deve essere praticata da un terapeuta qualificato, uno psicologo o uno psichiatra. Non affidarti a persone non qualificate che spesso usano metodi per far passare il singhiozzo e altri disturbi, che sono degni di un circo. Evita certi fenomeni da baraccone.

            Nessun commento:

            Posta un commento