Seguici su Facebook

martedì 14 giugno 2016

Come diventare nutrizionista




Vuoi diventare un nutrizionista ma non sai come si fa? Lo scopriremo nelle prossime righe.

Nella società odierna, dove l'apparire conta più dell'essere, avere una forma fisica perfetta è fondamentale, quindi bisogna prestare moltissima attenzione a quello che si mangia. In questo giocano un ruolo di primo piano i nutrizionisti; poiché infatti il nutrizionista è quella figura professionale che si occupa proprio di curare la dieta delle persone affinché si nutrano correttamente.

Per questo motivo, molte persone ambiscono a diventare nutrizionista, perché è una professione di cui c'è altissima richiesta, dato che sono sempre di più le persone che hanno bisogno di qualcuno che curi la propria dieta. In questo articolo, vedremo dunque come diventare nutrizionista.
Come diventare un nutrizionista

Come diventare un nutrizionista





Prima di procedere oltre, è necessario fare un appunto circa chi è un nutrizionista e cosa fa. Il nutrizionista è l'unico professionista abilitato per legge a elaborare e prescrivere una dieta o un profilo nutrizionale a un soggetto in completa autonomia, ovviamente dopo un'accurata diagnosi, senza dover dipendere da un medico o da altri professionisti. Altri professionisti, come il tecnologo alimentare o il dietista, possono prescrivere diete o prodotti alimentari, ma solo previa prescrizione di un medico. 

Detto questo, andiamo a vedere materialmente come si diventa nutrizionista.

Come diventare nutrizionista: Gli studi


Un nutrizionista è essenzialmente un medico o un biologo, quindi gli studi che bisogna affrontare per diventare nutrizionista devono essere rivolti a questi ambiti. È necessaria almeno una laurea in medicina o in scienze biologiche per diventare nutrizionista, ma non bastano per accedere all'albo professionale; è sufficiente, invece, una laurea in Scienze della Nutrizione Umana, un corso di laurea nato da poco che serve proprio nell'ottica di intraprendere la professione di nutrizionista. 

È opportuno anche seguire, dopo aver conseguito la laurea, anche dei corsi extra e dei master rivolti alle tematiche della nutrizione e dell'alimentazione. Indipendentemente da questo, però, è assolutamente fondamentale per diventare nutrizionista affrontare e superare l'esame di stato che permette l'iscrizione all'Albo dei Nutrizionisti, senza cui non è possibile svolgere la professione. Potete seguire e superare tutti i corsi e i master che volete, ma se non superate l'esame di stato non sarete mai nutrizionisti a tutti gli effetti. 

Come diventare nutrizionista: l'esame di stato





L'esame di stato per l'iscrizione all'albo dei Nutrizionisti va affrontato obbligatoriamente se si vuole diventare nutrizionisti. Tale esame è lo stesso di quello per i Biologi e consta in due prove scritte, una prova orale e una prova pratica.

 La prima prova scritta è principalmente rivolta all'ambito 'scientifico' della professione, quindi quello biofisico, biochimico, biomolecolare, biotecnologico, biomatematico e biostatistico, biomorfologico, clinico biologico, ambientale, microbiologico; mentre invece la seconda è rivolta soprattutto all'ambito  'amministrativo', poiché si rivolge soprattutto a materie come igiene, management e legislazione professionale, certificazione e gestione della qualità;
la prova orale riguarda le materie oggetto delle prove scritte e la legislazione e la deontologia professionale; mentre quella pratica consiste soprattutto in valutazioni epidemiologiche e statistiche, utilizzo di strumenti per la gestione e valutazione della qualità, valutazione dei risultati sperimentali ed esempi di finalizzazione di esiti.

Superato l'esame di stato, si diventa nutrizionista a tutti gli effetti e si può iniziare a esercitare la professione come meglio si crede. Si può aprire uno studio o ci si può far assumere da un ospedale o da altre strutture che assumono nutrizionisti come per esempio le palestre o le società sportive. 

Questo era quanto c'è da sapere su come diventare nutrizionista. Spero di esservi stato utile.

Nessun commento:

Posta un commento