Seguici su Facebook

mercoledì 5 ottobre 2016

Quanto guadagna un falegname?




Il falegname è uno dei lavori più antichi del mondo, basti ricordare che il padre di Gesù era un falegname. A differenza di molti altri lavori, questo è riuscito a rimanere in vita ed è arrivato nella nostra epoca più dignitoso che mai.

Un falegname può vantare uno stipendio di tutto rispetto, grazie al quale può condurre una vita molto serena. Partiamo da una media di 1500 euro per i falegnami dipendenti, fino ad arrivare a cifre enormi per falegnami di grande talento che fanno gli artigiani.
Quanto guadagna un falegname?

Quanto guadagna un falegname?


Un falegname che fa il dipendente ha un guadagno che varia dai 1200 ai 1700 euro al mese, questo in base all'azienda per la quale lavora, e ha anche la tredicesima.

Invece, un falegname in proprio, cioè un artigiano a tutti gli effetti guadagna in base alle ore che lavora e alla qualità del suo lavoro.

Quindi non è possibile fare delle stime concrete sul guadagno di un falegname artigiano, ma possiamo sostenere senza alcun dubbio che un falegname che fa l'artigiano guadagna almeno 15 euro l'ora, quindi il guadagno di un falegname all'ora non è affatto male, anche perché questa somma è al netto delle spese per mandare avanti l'attività.

Quanto guadagna un apprendista falegname?


Solitamente gli apprendisti prendono il 50-60%, se inquadrati come operai di livello 1 prenderanno il 65% di quello che dovrebbero prendere se non fossero apprendisti.

Questo significa che se da apprendisti falegnami prendessero 700€, una volta finito il periodo di apprendimento se fossero regolarmente assunti guadagnerebbero almeno 1.100 nelle prime fasi della carriera.

Quanto guadagna un falegname in Germania?


I guadagni in Germania per i falegnami italiani sono ancora alti, molti italiani meridionali si sono trasferiti in Germania negli anni '70 e '80 e stanno continuando a svolgere il lavoro di falegname con grande successo, si parla di almeno 2400 euro al mese, che non è affatto male come paga.

Nessun commento:

Posta un commento