Seguici su Facebook

domenica 9 ottobre 2016

Come Affrontare l'Ansia: 5 Consigli

L'ansia è un disturbo molto comune, più frequente nelle donne che negli uomini con un rapporto di 2:1. Questa condizione può ridurre in modo importante la qualità della vita, per questo molte persone cercano rimedi per affrontare l'ansia ottenendo spesso risposte dubbie e poco utili.

Visto che si tratta di un problema molto comune, definito anche "malattia dell'anima" è nato un vero e proprio business su come affrontare l'ansia, quindi ci sono moltissime informazioni strampalate giusto per vendere qualche prodotto dalla dubbia utilità.

Quando bisogna affrontare un problema così grande bisogna rivolgersi ai professionisti appositi, e non a qualche persona che ha deciso di creare un ebook e venderlo per qualche euro.

Il DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) suddivide l'ansia in diverse categorie:

Per saperne di più: http://www.stateofmind.it/tag/ansia/

  • Fobie
  • Disturbi di Panico
  • Disturbo d'ansia generalizzato
  • Disturbo ossessivo compulsivo
  • Disturbo da stress postraumatico
  • Disturbo acuto da stress
Ognuna di queste categorie del DSM va sotto il nome generale di "ansia" che è un termine generico. Affrontare l'ansia è difficile se non sai come farlo. In questa piccola guida troverai dei consigli utili per gestire gli stati d'ansia in modo corretto.
Come affrontare l'ansia

Come affrontare l'ansia: 5 consigli utili


Anticamente l'ansia era già ben conosciuta. Già i greci e i romani cercavano di escogitare dei rimedi per affrontare l'ansia che potessero essere efficaci. Sfortunatamente, i mezzi a loro concessi non erano quelli attuali, quindi spesso ci si limitava a consigliare ai pazienti di bere del buon vino.

Durante la sua attività il grande psicoanalista e neurologo Sigmund Freud utilizzò il termine nevrosi per definire una serie di condizioni legate alla repressione di istinti e pulsioni. Freud propose un approccio psicoterapeutico per affrontare l'ansia e ancora oggi il suo lavoro è alla base della moderna psicoanalisi e psicoterapia.

Affrontare l'ansia: distinguerla dalla paura


L'ansia è diversa dalla paura. La paura è una reazione funzionale ad una minaccia reale o potenziale. L'ansia invece è una reazione ad una condizione che normalmente non mette realmente in pericolo il soggetto. La prima cosa da fare è capire se la situazione che ti genera uno stato ansioso sia realmente pericolosa oppure no.

Spesso questa differenza è sottile, molte persone decidono di dire basta a questa condizione e si adoperano per trovare un modo per affrontarla. Altri invece non tentano di affrontare l'ansia ma si limitano a evitare la causa dei loro problemi.

Questa ultima strategia non è utile! Anzi, rischia progressivamente di limitare la tua libertà. Alcune persone hanno paure ingiustificate, come quella di essere punti da ragni velenosi. Questa paura ha un senso solo se si vive in una zona tropicale. Avere paura dei ragni in un contesto privo di pericoli è una fobia, una paura ingiustificata che causa stati ansiosi.

Leggi anche: Come capire se soffri d'ansia

 Come affrontare l'ansia lavorando su se stessi


La maggior parte delle persone che soffrono di ansia affermano che ogni giorno si preparano ad incontrare le loro paure. Già prima di affrontare la situazione che gli causa agitazione, la persona che soffre di questo disturbo presenta già i sintomi dell'ansia:

  • Tachicardia e palpitazioni
  • Dispnea (difficoltà nel respiro)
  • Sudorazione
  • Sensazione di derealizzazione
  • Sensazione di depersonalizzazione
  • Tremori
  • Dolori al petto
  • Disturbi psicosomatici
Non è un segreto che la persona ansiosa evochi nella sua mente delle immagini terribili e spesso inverosimili di quello che affronterà. Il soggetto ansioso tende a dipingere la propria situazione critica nel modo peggiore possibile.

Queste "immagini" sono proprio quelle che contribuiscono a generare il disturbo e a mettere la persona in allarme. Queste strategie che la persona adotta come metodi per affrontare l'ansia sono gli stessi che la fanno emergere.

Bisogna uscire da questo circolo vizioso che non fa altro che alimentare il problema.

Esercizi per affrontare l'ansia e sconfiggerla


 Ci sono alcuni accorgimenti che puoi adottare per affrontare l'ansia. Uno di questi prevede sessioni di rilassamento. Molte persone provano ad affrontare l'ansia con la meditazione e con esercizi di training autogeno.

Puoi trovare alcuni video su youtube sull'Ansai che propongono degli esercizi per affrontare l'ansia attraverso il rilassamento guidato. Puoi migliorare la gestione di questo disturbo anche frequentando un corso di Yoga o facendo semplicemente attività fisica.

Un metodo che puoi adottare comodamente da casa è quello di rilassarti e concederti una sessione di ASMR. Questo metodo è infatti, oltre che molto piacevole, anche utile per affrontare l'ansia in modo naturale. Non dovrai fare altro che stenderti, indossare gli auricolari e chiudere gli occhi.

Un esercizio utile per affrontare l'ansia può essere preso in prestito da quella serie di tecniche e strategie che vanno sotto il nome di PNL (programmazione neuro linguistica).

L'efficacia di queste tecniche non ha trovato riscontro scientifico ma sembra che moltissime persone abbiano tratto beneficio da questo rimedio. Vediamo come affrontare l'ansia con la PNL.

L'esercizio si articola in 3 fasi:

  1. Immagina la scena che ti provoca o che ti ha provocato ansia. Nota tutti i dettagli, fai come se fossi realmente li, cerca di provare le stesse emozioni, di sentire gli stessi odori. Più informazioni riuscirai a ricordare e meglio sarà. Non preoccuparti se all'inizio questo ti provocherà sensazioni negative.
  2. Immagina la stessa scena: questa volta devi riviverla come uno spettatore che si trova proprio li in quel momento. Vediti dall'esterno, come se fossi un estraneo. In questo modo riuscirai a realizzare che vista dall'esterno la tua situazione non è davvero drammatica come la percepivi prima.
  3. Immaginare la scena comodamente seduto su una poltrona: Questa volta vivi l'esperienza come se la stessi guardando sullo schermo di un cinema a bianco e nero. Affronta il tutto con distacco, come qualcosa che davvero non ti riguarda più.
Questo esercizio va fatto almeno 2 volte al giorno, quando sei tranquillo e hai la possibilità di dedicarti completamente ad affrontare l'ansia. Noterai che più esegui questo esercizio e più immaginare la scena che ti porta ad uno stato ti ansia avrà  meno effetto su di te.

Infine, ricorda di esporti progressivamente allo stimolo ansiogeno. Cerca di vivere direttamente l'esperienza per un tempo sempre più lungo. Ricorda che l'ansia è come un muro, basta spesso fare un piccolo passo per lasciarselo alle spalle.

Rivolgiti a uno psicologo qualificato


Rivolgerti ad un esperto potrà aiutarti a superare molte sfide, non bisogna avere paura. Rivolgersi a queste figure non vuol dire essere pazzi, moltissime persone infatti decidono di affrontare l'ansia con psicologo. Questa decisione ti permetterà di risparmiare tempo e di ritornare in modo più veloce ad una vita serena.


Rivolgiti al tuo medico


Il medico può fornirti un aiuto per affrontare l'ansia, anche con il supporto di farmaci capaci di migliorare alcuni aspetti del disturbo. Ricorda che i farmaci da soli non sono in grado di risolvere questo problema e non esiste ancora una pillola magica capace di funzionare come rimedio rapido per l'ansia.

Nessun commento:

Posta un commento