Seguici su Facebook

sabato 8 ottobre 2016

Come sapere il Gruppo Sanguigno

Sapere il proprio gruppo sanguigno può essere molto importante. Molte persone infatti nonostante questa sia una informazione importante affermano di non conoscere il proprio gruppo sanguigno, eppure non è difficile riuscire ad avere questa informazione.

Il gruppo sanguigno è determinato dalle glicoproteine e da altri elementi di superficie dei globuli rossi. Queste proteine sono anche dette antigeni e sono sfruttate per scoprire il gruppo sanguigno attraverso diverse tecniche di laboratorio. Queste tecniche prevedono l'uso di anticorpi che si legano a questi antigeni e provocano un fenomeno che si chiama agglutinazione delle emazie.
Come sapere il gruppo sanguigno

Come sapere il gruppo sanguigno


Per sapere il gruppo sanguigno si possono percorrere diverse strade. La prima cosa da fare è cercare i tra i tuoi documenti di nascita e controllare se hai ancora il foglio di dimissione dell'ospedale in cui sei nato. Se invece non sei nato in ospedale ci sono altri modi per sapere il tuo gruppo sanguigno.

Un metodo molto semplice per scoprire il gruppo sanguigno è richiedere delle normali analisi del sangue durante un controllo di routine. Puoi cogliere l'occasione anche per fare un controllo generale dei valori del sangue più importanti.

Ricorda che fare le analisi del sangue regolarmente aiuta a monitorare la tua situazione personale e  di essere più sereno sul tuo stato di buona salute.

Se i tuoi valori sono ottimali dovresti pensare a diventare un donatore di sangue. I centri trasfusionali hanno sempre bisogno di sangue per fare fronte alle richieste di ogni giorno e diventare donatore è un buon modo di sapere il tuo gruppo sanguigno.

Ogni donatore ha infatti una sua cartella personale e periodicamente deve fare dei controlli per assicurare che il sangue che dona possa essere trasfuso in sicurezza, su questa cartella, tra le informazioni del donatore potrai anche trovare il tuo gruppo sanguigno.

Un terzo modo di sapere il tuo gruppo sanguigno è quello di risalire al gruppo sanguigno dei tuoi genitori. Infatti, se conosci il gruppo sanguigno di tua madre e tuo padre, essendo un carattere geneticamente determinato, può essere calcolato anche online su siti che offrono la possibilità di calcolare il gruppo sanguigno.

Ricorda che il gruppo sanguigno include 2 informazioni essenziali. Per prima cosa bisogna sapere a quale gruppo del sistema AB0 appartieni. In più, a questo si associa un "segno" che può essere "+" o "-". Il segno del gruppo sanguigno si riferisce al fattore Rh e può essere positivo o negativo.
Per determinare correttamente il gruppo sanguigno, entrambi questi elementi sono importanti allo stesso modo.

Infine, se proprio vuoi scoprire il gruppo sanguigno ma non ami particolarmente i prelievi o le code in ospedale è possibile acquistare dei kit come questo.

Sarà sufficiente effettuare una piccola puntura sul dito con ago sterile e depositare il sangue in dei piccoli riquadri sul supporto fornito. Puoi trovare questi kit in farmacia o in alternativa acquistarli online.

Perché scoprire il gruppo sanguigno?


Determinare il gruppo sanguigno è importante, quindi ti conviene adoperarti per riuscire a scoprirlo quanto prima. A seconda del gruppo del sistema AB0 di cui fai parte, in caso di bisogno, potrai ricevere il sangue solo da donatori con il tuo stesso gruppo sanguigno o comunque di un gruppo compatibile.




Ognuno di noi ha degli anticorpi naturali che ci proteggono da elementi estranei al nostro organismo. Questi anticorpi vedono come "estranei" i globuli rossi che non appartengono al nostro stesso gruppo sanguigno e quindi vi si legano provocandone la rottura (emolisi). Questo fenomeno è noto come rigetto.

Dato che ognuno di noi è unico, anche le trasfusioni che tengono conto della compatibilità del gruppo sanguigno danno un certo grado di emolisi, ma in questo caso è poco pericolosa. Una trasfusione fatta tra gruppi sanguigni troppo distanti invece, può avere conseguenze gravissime.

Scoprire il gruppo sanguigno in gravidanza


Se hai intenzione di portare avanti una gravidanza è il momento giusto per scoprire il gruppo sanguigno, non solo il tuo ma anche quello del tuo partner. In questo caso è molto importante risalire al fattore Rh. Una madre Rh negativo può creare una situazione pericolosa se aspetta un bambino Rh positivo. Ovviamente perché questo avvenga è necessario che il padre sia Rh+.

Questo situazione causa una incompatibilità tra feto e madre. Gli anticorpi materni tendono ad attaccare i globuli rossi del feto causandone un grave stato di ipossia e persino la morte. Questa condizione clinica prende nome di MEN (malattia emolitica del neonato) e in passato era una tra le cause più importanti di aborto spontaneo.

Oggi fortunatamente sono disponibili delle terapie che riescono a contenere questo tipo di incompatibilità materno fetale.

Scoprire il gruppo sanguigno per il test di paternità


La determinazione del gruppo sanguigno è stata a lungo utilizzata per determinare la paternità. Questo metodo tuttavia è utile solo in alcuni particolari casi ed è stato sostituito dai più avanzati test genetici che sono più specifici e coprono una maggiore vastità di situazioni.

Nessun commento:

Posta un commento