Seguici su Facebook

giovedì 2 giugno 2016

Cosa vedere a Innsbruck?

loading...





Sei intenzionato a visitare Innsbruck e hai bisogno di qualche suggerimento? Sei fortunato, perché oggi andremo proprio a vedere che cosa vedere a Innsbruck.

Come ho scritto qualche tempo fa in un articolo riguardante la capitale Austriaca, Vienna, che vi invito a leggere (Cosa vedere a Vienna), l'Austria è uno dei paesi europei che più mi affascina e mi appassiona. Ho visitato tutte le sue città parecchie volte, compresa Innsbruck, la capitale del Tirolo, il cui nome significa 'ponte sul fiume Inn' (che è appunto il fiume che attraversa la città. Non sarà il Danubio, o meglio 'la Danubio', perché per i viennesi il grande fiume è donna, ma è già qualcosa).

Che dire di Innsbruck? Beh, sicuramente è una città molto interessante e da visitare almeno una volta nella vita, soprattutto se si ama la montagna dato che è a due passi dalle alte montagne del Tirolo. Non è il caso però di anticipare altro, vediamo subito qualche suggerimento per rendere il tuo soggiorno a Innsbruck il più indimenticabile possibile.
Cosa vedere a Innsbruck?
Innsbruck

Cosa vedere a Innsbruck


Innsbruck è senza dubbio una delle più turistiche città dell'Austria e sicuramente si contende il podio con Vienna e Salzburg (Salisburgo): infatti ogni anno che passa sono sempre di più i turisti stranieri (soprattutto Italiani, dato che la città è molto vicina al Brennero) che decidono di visitarla, soprattutto nel periodo natalizio, quando anche a Innsbruck come in tutto il Tirolo (e il Sudtirolo) e in tutta l'Austria si tengono i rinomati mercatini di Natale. Anche in Estate, però, la città ha molto da offrire ai turisti. 

Adesso però basta chiacchiere vedremo tutto quello che non si può perdere a Innsbruck.

Il Tettuccio d'oro (Goldenes Dachl)


Il Goldenes Dachl, o in italiano Tettuccio d'oro, è l'autentico simbolo della città di Innsbruck e una di quelle cose che sicuramente non si possono non visitare quando si va a Innsbruck. Questa incantevole e fiabesca struttura,  un balconcino (in linguaggio tecnico si chiama Erker, parola tedesca traducibile con 'finestra a golfo') ricoperto da più di 2500 (2657 per essere pignoli) lamine di rame dorate a fuoco decorate con lo stemma dell'aquila asburgica, quello del Tirolo e scene di danza, si trova sulla facciata del Neuer Hof (ovvero del palazzo dei conti del Tirolo), ed è lì per volere dell'imperatore Massimiliano I, per celebrare le sue nozze con la principessa milanese Bianca Sforza. 

È un vero e proprio 'must see' della città di Innsbruck, così come da non perdere è il museo del tettuccio d'oro, che offre un autentico spaccato della vita quotidiana dell'Imperatore Massimiliano. Il biglietto d'ingresso al museo costa 4 euro e l'indirizzo del Tettuccio d'Oro è  Herzog-Friedrich-Straße 15, nel cuore del centro storico della città.
Tettuccio D'Oro - Innsbruck

Il palazzo imperiale (Kaiserliche Hofburg)





A pochi passi dal Tettuccio d'oro, percorrendo la Hofgasse, si trova il palazzo imperiale di Innsbruck: il palazzo imperiale Hofburg di Innsbruck, da non confondere con quello di Vienna, è uno dei più interessanti castelli di tutta l'Austria, tanto che viene soprannominato lo Schonbrunn delle Alpi. Esiste fino dal 15esimo secolo, ma è con l'imperatrice Maria Teresa che raggiunge il suo massimo splendore (come del resto tutta l'Austria) e diventa la residenza estiva degli imperatori. Vi ha soggiornato parecchie volte anche la leggendaria principessa Sissi. Da non perdere assolutamente è il salone delle feste, anche detto Sala dei Giganti, una stanza lunga ben 31,5 metri, con le pareti rivestite di stucchi con porcellana, e diversi affreschi nel soffitto. Il biglietto costa 9 euro ed è compresa l'audio-guida. 

Per una dolce sosta prima o dopo la visita al castello, in Hofgasse si trova il Sacher Café, dove è possibile gustare una fetta della famosissima torta (a mio avviso esperienza obbligatoria ogniqualvolta si visita l'Austria). 

Le chiese: il duomo di San Giacomo e la Hofkirche


Proprio vicinissimo al palazzo imperiale si trovano il Duomo di San Giacomo, che è il più bell'esempio del barocco sacro di tutte le Alpi e la Hofkirche, ossia la chiesa dell'imperatore. Quest'ultima, in particolare, è la più interessante: è definita 'la chiesa degli uomini neri', per via delle 28 statue di pietra nera che fanno la guardia alla tomba di Massimiliano I, così come l'imperatore aveva chiesto prima di morire. Il duomo si trova in Domplatz n.6, mentre la Hofkirche in Universitatsstrasse n.2.

La Torre Civica, la Nordkette e il Bergisel





Se vi piacciono i grandi panorami,  allora non potete perdere questi tre luoghi. Il primo, la Torre civica, è una torre di 51 metri situata nel pieno centro cittadino; si arriva in cima dopo 148 gradini, e l'ingresso costa 4 euro, ma la vista che si gode dalla cima vale veramente la fatica e la spesa. La Nordkette è una funivia che porta praticamente dal centro della città alla montagna, a oltre duemila metri d'altitudine, in appena 20 minuti. In cima è situato un punto panoramico da cui si gode di una vista sulla città e sulle montagne circostanti davvero mozzafiato. L'Alpenzoo, lo Zoo delle Alpi, si trova lungo il tragitto, a 727 metri d'altitudine: qui vivono oltre 150 specie diverse di animali, libere nell'ambiente naturale.  Il Bergisel, invece, era l'ex trampolino olimpico per il salto con gli sci, costruito per le olimpiadi invernali del 1930. Dall'alto dei suoi 48 metri si gode un altro incredibile panorama. Il biglietto per l'ascensore panoramico costa 9,50 euro.


Il museo dei cristalli Swarowski


Spostandosi leggermente dal centro di Innsbruck, nella cittadina di Wattens si trova lo Swarowski Kristallwelten, il museo dei cristalli Swarowski. Qui è possibile osservare le più incredibili creazioni dei maestri del cristallo, dai gioielli alle sculture, oltre a una collezione di oggetti di design e di moda e a opere di artisti come Andy Warhol e Salvador Dalí. Il biglietto d'ingresso costa 19 euro.

Il castello di Ambras


Anche il castello di Ambras si trova leggermente fuori Innsbruck, a circa 4 km dal centro. In questo castello, l'Arciduca Ferdinando II ha fondato il primo museo in assoluto dell'Austria, in cui sono esposti ritratti dei membri di casa Asburgo, armature e altri cimeli appartenuti ai grandi imperatori. Imperdibile il giardino all'inglese intorno al castello, in cui è presente una cascata artificiale e un laghetto e in cui è possibile osservare, nelle voliere che furono dell'Imperatore, pavoni, pappagalli e altri uccelli esotici. Costo del biglietto: 7 euro in inverno e 10 euro in estate. 

Bene, queste erano le mete irrinunciabili da vedere a Innsbruck; spero che questa breve guida ti sia stata utile e se qualcuno di voi lettori avesse qualche altro luogo interessante da visitare che abbiamo omesso, ce lo faccia presente nei commenti e noi saremo felici di aggiornare questa guida.

Conclusioni: Cosa conviene vedere a Innsbruck?


In un lasso di tempo breve le cose da vedere sono quelle che abbiamo menzionato in quest'articolo, nel caso in cui il soggiorno dovesse essere più lungo ci sono tantissimi luoghi da esplorare che è inutile andare a menzionare, in quanto si potranno scoprire con una bella avventura.

Nessun commento:

Posta un commento