Seguici su Facebook

martedì 24 maggio 2016

Quanto guadagna un commercialista?




Per poter diventare commercialista, bisogna studiare e iscriversi all'albo dell'ordine. Nel prosieguo di questo testo vedremo anche quanto guadagna un commercialista, prima però vediamo come si diventa tali e se è possibile diventarlo anche senza laurea.


Il commercialista lavora sia in proprio che in azienda. E' un libero professionista che assiste e da consulenza nel campo tributario, commerciale, societario, economico, contrattuale, condominio, fiscale, contabile.

Questo lavoro un tempo era pagato benissimo, oggi i guadagni si sono un po' abbassati perché alcuni si portano la contabilità da soli, e anche perché molti si rivolgono ai CAF per risparmiare. Ma anche e soprattutto a causa della crisi.
Quanto guadagna un commercialista?
Quanto guadagna un commercialista?

Come si diventa commercialista



La prima cosa da fare per diventare commercialista è quella di conseguire la laurea in economia e gestione aziendale della durata di 3 anni, e in seguito la laurea magistrale consecutiva. Senza questi titoli di studio non si potrà accedere al concorso pubblico per iscriversi all'albo dei commercialisti e né tanto meno si potrà partire con il praticantato.

Il tirocinante deve fare esperienza lavorativa per almeno 3 anni presso un professionista abilitato da almeno 5 anni. Durante il praticantato, gli interessati hanno l'obbligo di iscriversi all'ordine e ricevere un apposito tesserino   su cui verranno segnate di volta in volta (generalmente ogni sei mesi) le attività svolte del praticante durante il tirocinio.




E' bene sottolineare che il praticantato è regolamentato per legge, ma il lavoro che si svolgerà in questi tre anni non verrà affatto retribuito, perché viene inteso come attività di formazione professionale.

Dopo i tre anni il commercialista è obbligato a consegnare al tirocinante un certificato che attesta proprio l'attività di formazione.

Una volta ottenuti questi titoli si potrà partecipare al bando per il concorso pubblico. Esso viene pubblicato sulle bacheche dell'Ordine. Per sapere quando si svolgerà basterà recarsi presso la camera di Commercio presso la propria zona.

Il concorso si svolge per titoli ed esami.

Leggi anche l'approfondimento di 1.000 parole: => Come diventare commercialista <=


Esame per diventare commercialista





L'esame per diventare commercialista consiste in tre prove scritte e una orale. Passare l'esame non è per niente facile perché bisogna avere la capacità di superare tutte le prove con un punteggio minimo di 6 decimi.

Passato l'esame allora si potrà prendere in considerazione di iscriversi all'albo ed iniziare ad esercitare la professione di commercialista.

Tuttavia c'è un aspetto da tenere in considerazione, ovvero: il commercialista ha l'obbligo del segreto professionale.

Per essere commercialista bisogna essere molto preparati, questo significa in altri termini che occorre aggiornarsi continuamente, e fare sempre formazione finché non si decide di smettere di fare tale professione.

Per svolgere tale compito nel lungo termine si rivela indispensabile documentarsi sulle evoluzioni delle leggi. Infatti è stato appurato che chi meglio si adatta ai cambiamenti esterni e serve al contempo stesso il proprio cliente, più incrementa le probabilità di ottenere nel tempo risultati positivi.

E' possibile diventare commercialista senza la laurea?


La risposta è no, non è possibile diventare commercialista senza la laurea. Tanto tempo fa esisteva la figura del ragioniere senza laurea oggi le cose, invece, sono completamente cambiate. Anche i ragionieri devono possedere la laurea.


Quanto guadagna un commercialista?


Un commercialista professionale guadagna intorno ai 2500€ al mese, ma un commercialista affermato può arrivare a guadagnare anche 6000€ in un solo mese, questo dipenderà dalla bravura e dalla competenza dello stesso. Queste naturalmente sono delle medie nazionali, perché ci sono anche commercialisti che arrivano a guadagnare cifre astronomiche, ma sono casi isolati, e spesso lavorano per grandi aziende.

Ciò significa che alla domanda "quanto guadagna un commercialista?" non possiamo rispondere con una cifra precisa, poiché essendo un lavoro da liberi professionisti, le cifre possono variare tantissimo.


In conclusione: Conviene diventare commercialista per il guadagno?



Chiunque può diventare commercialista. Tuttavia bisogna possedere i giusti titoli e le giuste competenze.  In Italia ancora oggi c'è una crisi che non è detto che un commercialista riesca a farsi una propria clientela, ma sicuramente c'è la possibilità di poter lavorare presso altri commercialisti e ottenere compensi più che dignitosi. Dopo aver visto quanto guadagna un commercialista ti sarai chiesto se ne valga la pena, visto che un operaio guadagna 1.400€ al mese. Posso assicurare che ne vale la pena, ma solamente se si ha una grande passione per la materia tributaria, altrimenti è il caso di scegliersi un altro lavoro, poiché di certo chi fa il commercialista non guadagna 10.000€ al mese come spera di guadagnare il ragazzo medio che si iscrive ad Economia e Commercio.

Nessun commento:

Posta un commento