Seguici su Facebook

venerdì 20 maggio 2016

Quanto costa devitalizzare un dente?




Se provi dolore in qualche dente, è possibile che la polpa all'interno del dente sia infiammata. Se provi dolore, dunque, rivolgiti ad un dentista per poter esserne certo. Se così dovesse essere, molto probabilmente il dentista dovrà procedere ad una devitalizzazione, ovvero quel procedimento medico durante il quale il dentista dovrò intervenire sulla polpa, che può essere infiammata o infettata, e che può quindi provocare carie più o meno gravi. Il dentista dovrà quindi rimuovere tale polpa fino alle radici, e sostituirlo per rendere il denti nuovamente utilizzabile. L’infiammazione o infezione della polpa può essere causata anche da un intervento subito al dente più volte.

Quando hai male ai denti devi sempre rivolgerti ad un dentista, perché certi problemi si devono sempre risolvere alla radice quando il problema è ancora marginale.
Quanto costa devitalizzare un dente

Quanto costa devitalizzare un dente?





Si sa, le spese dentistiche, sono tra le più pesanti in assoluto. Il costo di una devitalizzazione oscilla tra i 250 e i 300 euro circa, ma non stupitevi se troverete prezzi più alti o più bassi, in quanto il prezzo dipende dal dentista, Dal tipo di dente che si vuole devitalizzare, la complessità dell’intervento. Comunque sia, sia che sembri un prezzo basso o che sembri un prezzo altro, questi sono quei tipi di interventi medici che devono assolutamente essere fatti, in quanto contribuiscono incredibilmente sul nostro benessere.

Non si può risparmiare su una pratica del genere, nel senso che è un intervento che va fatto a tutti i costi, anche se si deve accendere un piccolo prestito. Spesso sono i dentisti stessi a proporre un pagamento rateale, grazie al quale si potrà pagare l'intervento senza farlo pesare troppo sulle proprie tasche.


Devitalizzare un dente fa male?


Molte persone, mettono in giro la voce che l’intervento di devitalizzazione sia estremamente doloroso. C’è da dire comunque che i periodi sono cambiati molto e, soprattutto negli ultimi anni, siamo stati capaci di trasformare interventi dolorosi, in interventi quasi normali. Esistono infatti nuove tecnologie e soprattutto nuove tecniche anestetiche grazie alle quali il dolore è sostituito da un leggero fastidio. L’unica cosa che rimane, è l’ansia del paziente, dovuto soprattutto all'uso del trapano, ma può essere superato con delle cuffie. E se, nei giorni successivi, il dente dovesse essere tanto sensibile, o comunque sentiste dei fastidi, potrete tranquillamente chiamare il vostro dentista, per chiedergli quale potrebbe essere il miglior farmaco per poter far passare il fastidio.

Come prevenire di dover devitalizzare un dente?


L’unico consiglio che ci sentiamo di darvi per cercare di prevenire questa infiammazione della polpa, è quello di mantenere una corretta igiene orale, ovvero lavare i denti 3 volte al giorno dopo i pasti, e, se possibile, Fare dei gargarismi ogni sera con del collutorio.


Si può devitalizzare un dente durante la gravidanza?


Subito dopo l’intervento, il dentista eseguirà una piccola radiografia per capire se il canale sia stato chiuso o meno. Ovviamente, la radiografia implica un certo numero di radiazioni. Nonostante siano davvero poche e quasi per nulla dannose nel corpo di una persona, farlo mentre si è incinta, è davvero sconsigliabile, soprattutto se la gravidanza è di poche settimane. Quindi è il caso di evitare.

Nessun commento:

Posta un commento