Seguici su Facebook

sabato 21 maggio 2016

La Colonna Vertebrale: Riassunto




La Colonna Vertebrale è composta da un insieme di ossa che vanno dalla testa fino al bacino; le ossa sono chiamate vertebre e si dividono in: 7 vertebre cervicale, 12 vertebre dorsali, 5 vertebre lombari, 5 vertebre sacrali e le vertebre coccige. Bisogna andare a sottolineare che in questo riassunto sulla colonna vertebrale, noi non andremo a parlare specificamente di tutto, per quello ci sono i testi di medicina e di biologia. Noi ci limiteremo semplicemente a dare delle informazioni generali che ti permetteranno di avere le basi con le quali tu puoi andare ad approfondire, magari su Wikipedia.
Ci teniamo a sottolineare che quello che stai per leggere non è altro che un insieme di appunti di Biologia, e quindi così dovranno essere valutati.
Colonna Vertebrale: Riassunto
Colonna Vertebrale


L’insieme di queste vertebre costituiscono quella che noi chiamiamo COLONNA VERTEBRALE. La colonna vertebrale presenta 2 concavità e 2 conversioni; Una accentuazione della curvatura o uno spostamento della , può portare a diverse malattie come la scogliosi, lordosi e cifosi .

Riassunto sulla Colonna Vertebrale: Le vertebre cervicali



Le prime 7 vertebre sono quelle denominate cervicali; la prima è chiamata Atlante e ha una conformazione diversa poiché presenta un foro dove passa il midollo spinale.
Questa vertebra è molto importante perché, associata alla seconda, chiamata Epistrofeo, permette il movimento della testa. L’epistrofeo ha un prolungamento chiamato dente dell'Epistrofeo; questo è importante perché agisce come una manopola.
Dalla 3° vertebra fino alla 7° le vertebre sono costituite da un corpo dove c’è un foro; nella parte posteriore abbiamo il processo trasverso e  ha anche 2 piccoli processi laterali.
Vertebre cervicali
Vertebre cervicali

Le vertebre dorsali





Dopo le 7 vertebre cervicali, abbiamo le vertebre dorsali che sono 12; il corpo diventerà più grande; il processo trasversale è posteriore e quelli laterali sono accentuati; per ogni vertebra si attaccano altre ossa chiamate costole o coste mediante articolazioni semi mobili. Per ogni vertebra abbiamo 2 costole per un totale di 24; questi si uniscono ad un osso centrale chiamato sterno.

 Lo sterno è formato da una parte superiore ( manubrio), un corpo centrale e l’ultima parte che possiamo toccare si chiama Xifoide; l’unione tra le coste e lo sterno non è fatto da ossa ma da cartilagine; ecco perché quando troviamo degli scheletri le costole non sono attaccate in quanto la cartilagine si consuma; la cartilagine è importantissima perché permette l’espansione e compressione della scatola toracica. Se guardiamo le costole, solo le prime 7 si collegano direttamente allo sterno e sono chiamate costole vere; dall’8° alla 10° partono sempre delle vertebre ma si collegano alla 7° costola e sono chiamate false. Le ultime due partono dalle vertebre ma non si collegano con nessuno e sono detti fluttuanti.

Le vertebre lombari


Dopo le 12 vertebre dorsali, abbiamo le 5 lombari che sono differenti dalle vertebre dorsali in quanto presentano il corpo più alto. Dalle cervicali alle lombari ci permettono il movimento della schiena; questo grazie alla presenza di cuscini cartilaginei; con il passare del tempo questo cuscino si assottiglia e per questo i vecchi diventano più bassi. Quando sono completamente consumate le vertebre si sfregano e fa male e si parla di Ernia cioè la fuoriuscita di liquido dalle vertebre. Dopo le lombari abbiamo le sacrali I principali caratteri che le distinguono consistono nel notevole volume del corpo e nella caratteristica forma dei processi spinosi. Il corpo ha la forma di un cuneo essendo più alto in avanti che indietro.

Le vertebre Coccigee


Poi abbiamo le coccigee che possono essere dai 3 ai 5; e per ogni vertebra fino alle lombari passa il midollo spinale; qui abbiamo delle granuli che partono sempre da quest’ultimo; questo arriva alle vertebre lombari.

Nessun commento:

Posta un commento