Seguici su Facebook

sabato 14 maggio 2016

Come aprire un'edicola: Info, costi, guadagni, tasse.




La crisi ha piegato l'economia, e anche i disoccupati stanno facendo grande fatica a trovare un'occupazione che gli permetta di vivere dignitosamente, tant'è che molti hanno deciso di lasciare l'Università e aprire un'attività commerciale. C'è chi ha deciso di aprire un negozio Acqua e Sapone, e altri che invece hanno deciso di aprire un'edicola, o meglio, sarebbero intenzionati a farlo ma non sanno a cosa vanno incontro. Io ho un'edicola e di conseguenza posso spiegare tutto nei minimi dettagli, sperando poi di essere il più utile possibile.

Aprire un'edicola oggi potrebbe essere un pessimo investimento, perché ci sono delle problematiche che fin quando non entri nel settore non riesci a quantificare, o meglio, non ne riesci a quantificare la gravità. Quindi è giusto che ci si informi a dovere.

Adesso andiamo a vedere come aprire un'edicola e quali sono tutte le cose che bisogna valutare prima di fare questo grande passo, dopodiché vi parlerò anche della mia storia.

Come aprire un'edicola

Come aprire un'edicola: La licenza





La cosa che occorre per aprire un'edicola è la licenza da edicolante, per sapere se si possa avere una licenza per un'edicola bisogna verificare presso il comune della città nella quale si desidera aprirne una, ma personalmente sconsiglio questa pratica, perché le vecchie edicole stanno fallendo tutte piano piano, e non si riprenderanno mai più visto l'avanzare di Internet. Inoltre i fornitori sono restii a consegnare i giornali alle edicole nuove poiché per loro ci sono più spese che guadagni. Mediamente un'edicola la si può acquistare per un anno di fatturato, cioè se un'edicola in un anno ha fatturato 50.000€ il prezzo ottimale per l'acquisto è appunto 50.000€, non un euro in più, altrimenti non ne vale assolutamente la pena.

Io ho deciso di rilevare un'edicola per 20.000€ e dopo 3 mesi ho deciso di rivenderla per 12.000€ perché non ne potevo più, era una vita terribile e anche poco remunerativa. Non è possibile svegliarsi alle 6 del mattino, alle 6.20 già essere operativi e chiudere alle 20 di sera per meno di 70€ al giorno, è semplicemente una follia. Naturalmente ci sono edicole che guadagnano ancora tantissimo, ma sono pochissime, e di certo non ve le vendono per meno di 100.000€.


Quanto guadagna un'edicola?


I guadagni di un'edicola sono dettati principalmente dagli aggi, e in secondo luogo da altri articoli che l'edicolante ha deciso di mettersi a vendere all'interno dell'edicola stessa. Le percentuali degli aggi sono a dir poco patetiche, ed è questo il motivo per il quale la stragrande maggioranza delle edicole stanno fallendo. Posso assicurare a chiunque lo voglia, magari anche mediante una telefonata o di persona se la distanza che ci separa non è tanta, che quello delle edicole è un business destinato a sparire da qui a breve, ne rimarranno pochissime.


  • Quanto si guadagna sui giornali? Sui quotidiani si guadagna una base dello 0,1887%(defiscalizzato) che sale con alcuni giornali(come per esempio il Sole 24 ore). Ciò sta a significare che con i soli giornali si guadagna meno di quanto si potrebbe guadagnare se si va a chiedere l'elemosina. Mediamente un'edicola in Italia(sottolineo mediamente perché poi può vendere 100 volte di più, ma come detto sono casi molto sporadici) vende tra i 40 e i 60 quotidiani al giorno. Al Sud questa media si abbassa. Ipotizzando un costo lordo dei giornali pari ad euro 1,20€(cioè il costo a cui lo vendiamo) si farà un incasso di soli giornali pari a 72,00€. Di questi 72€ però solamente 13,54€ saranno dell'edicolante.
  • Quanto si guadagna sulle riviste e sugli illustrati? La percentuale è pressoché la stessa, ciò sta a significare che se dovessi riuscire a vendere 60 riviste al giorno(è statisticamente provato che il numero delle riviste vendute in Italia cala di anno in anno) riusciresti a portarti a casa 20,00€(ipotizzando un costo più alto della rivista rispetto a quello del giornale).
  • Quanto si guadagna sulle ricariche telefoniche? Mediamente si guadagna tra l'1 e l'1,5%, questa percentuale cambia da operatore ad operatore.
  • Quanto si guadagna sul pagamento dei bollettini? Sul pagamento delle utenze e dei bollettini in generale si guadagna sistematicamente 1,20€ fissi. Ciò sta a significare che se si dovesse pagare un bollettino di 20€ o uno di 800€ si guadagnerà sempre 1,20€. Personalmente son stato diversi giorni con più di 2000€ addosso per meno di 20€ di guadagno, se avessi subito un rapina quei 2000€ avrei dovuto metterceli io.
  • Quanto si guadagna sui gratta e vinci? Si guadagna l'8%, tant'è che un pacco di gratta e vinco(300€) all'edicolante, al barista, al tabaccaio o a chiunque altro li venda... costa 24€ in meno.
  • Quanto guadagna un edicolante sui giocattoli? I giocattoli li compra lui, quindi il guadagno lo stabilisce lui, ed ora come ora è l'unico modo per riuscire a far uscire i 50-60€ di guadagno giornaliero, altrimenti bisognerebbe solo chiudere saracinesca.

Quanto costa un'edicola: Le spese mensili



Ritengo sia inutile andare nel dettaglio perché questo non è un sito di consulenza, ma grosso modo le spese per il mantenimento di un'edicola sono le seguenti:
  • INPS: Circa 300,00€ al mese, naturalmente non si paga ogni mese, ma bisogna accantonare questa somma, per evitare di pagare tanti soldi tutti insieme.
  • Dipendente: Possibilmente un'edicola deve essere seguita da almeno due persone, altrimenti si rischia di impazzire visti gli orari massacranti, non ne varrebbe assolutamente la pena. Meglio se il dipendente è il coniuge.
  • Suolo pubblico/Affitto: Solitamente le edicole sono sul suolo pubblico, l'importo da pagare dipende dal luogo in cui è situata l'edicola(città) e dalla grandezza del chiosco, per esempio io per un'edicola 4X3 pagavo 433,00€ l'anno di suolo pubblico.
  • Luce: Bisogna mettere in conto almeno 30€ al mese di luce nella migliore delle ipotesi. 
  • Spazzatura: Anche le edicole, per ovvie ragioni pagano la spazzatura.
  • Commercialista: Non meno di 600€ all'anno.
  • Conto in banca: Questo può essere anche gratuito nel caso in cui si dovesse scegliere una banca che offra la possibilità di agire completamente online. Anche se gratuito è una parola grossa perché alla fine qualcosa da pagare c'è sempre.
  • Riscaldamento in inverno: Almeno 200€ l'anno.
  • Telefono: L'operatore meno caro ci propone un contratto da 35,00€ al mese.
  • Assicurazione: Per evitare brutte sorprese è meglio assicurare l'edicola e ciò che è al suo interno, però il costo dell'assicurazione varia molto e quindi è inutile star qui a dare numeri.
  • Assicurazione Lottomatica: Non ricordo esattamente di che cifra si tratti, ma è tra i 200 e i 300€ annuali almeno per il platfond che avevo io, ovvero 8.000€ settimanali.
Queste sono solamente le spese dirette che mi vengono in mente ora, sicuramente ce ne sono altre.


Quanto guadagna un edicolante?

Recentemente ho litigato furiosamente con un edicolante perché sosteneva che se la "sai fare" l'edicola frutta ancora tanto, inutile fargli presente che secondo i dati delle vendite di giornali e riviste e il continuo progredire di Internet anche tra le persone meno istruite e anziane... stanno facendo fallire la stragrande maggioranza delle edicole. Così per chiuderla lì ho deciso di chiedergli quanto guadagnasse, e lui molto fiero mi ha risposto:"2.300€al mese", di quei 2.300€ al mese 700€ li da ad un ragazzo che lo aiuta, e che non tiene a posto(reato). quindi rimangono 1.600€ al mese che per sua stessa ammissione è una cifra che sta diminuendo di anno in anno... ! La cifra per alcuni può sembrare interessante, ma invece è patetica, e vediamo subito il perché:
  • 1.600€ al mese, ma ha dovuto lavorare 30 giorni su 30. Un'edicola può stare chiusa solo per pochissimi giorni l'anno.
  • Apre alle 6 del mattino e chiude alle 20 di sera con orario continuato. Quindi 14 ore al giorno
  • Non vive. Chi sta chiuso in un buco per 14h al giorno non ha una vita.
  • Lavora 14 ore al giorno, tranne la domenica visto che la domenica chiude alle 14 e lavora solamente 8h. Quindi 26*14= 364h di lavoro mensile, aggiungiamoci le ore lavorative della domenica: 8*4= 32 + 364 = 396h mensili di lavoro. Questo sta a significare che un giornalaio guadagna 4,04€ l'ora. Una colf ne guadagna 7 e non ha il rischio d'impresa e non rischia nemmeno le rapine.
  • I dati che abbiamo riportato sono generali, naturalmente ci sono edicole che arrivano anche a 4.000€ al mese(ma nello stesso luogo in cui sono ubicate tutte le altre attività guadagnano molto di più) ma sono 1/150 volendo essere larghi.

Conviene rilevare o aprire un'edicola?


Assolutamente NO. Perché il guadagno è misero in rapporto allo stress che quest'attività comporta, basti sapere che bisogna essere sempre aperti e che se un giorno si sta malissimo si deve comunque fare la resa dei giornali altrimenti quei soldi vanno persi, essendo anche ad altissimo rischio di rapine l'attività diventa veramente poco papabile. Chi gestisce un'edicola perde completamente il contatto con la realtà, smette di vivere perché vive solo per lavorare, oltre al fatto che è un'attività che sta scomparendo inesorabilmente. Piuttosto ci sono ben altre attività che stancano molto meno e permettono di ottenere guadagni molto superiori, tra le attività che mi sento di consigliare a chi ha un capitale ridotto ci sono:
  • Autolavaggio: Si guadagna di più e la fatica impiegata è nettamente minore. Questa è una bella attività.
  • Negozio di informatica: Non bisogna credere a chi sostiene che come attività sia morta perché ce ne sono troppi, se ci si sa differenziare si fanno ancora oggi ottimi affari.

Nessun commento:

Posta un commento