Seguici su Facebook

giovedì 17 marzo 2016

Come investire 2000 euro nel 2016




Investire denaro, anche in somme non tanto alte, con il passare degli anni sta diventando sempre più difficile. Lo scenario economico in cui versa il nostro paese, ma anche l'Europa e il mondo in generale, vede sempre più persone che si fanno in quattro per cercare di far lievitare il loro sempre più povero conto corrente bancario o postale. Sempre più persone, quindi, cercano di capire come investire cifre basse, come ad esempio 2000 euro, in modo da farle rendere il più possibile.

Fino a non molto tempo fa, prima che la crisi economica e finanziare iniziasse a imperversare e a mietere sempre più vittime. trovare informazioni su come investire pochi soldi era un'impresa ardua, quasi titanica, anche perché essenzialmente la domanda era poca. Oggigiorno, invece, molte persone sono alla ricerca di informazioni su come far lievitare lo stipendio o una loro mensilità: spesso, le banche non possono venire incontro a queste esigenze, perché gli strumenti finanziari in cui è possibile investire tali cifre con un rendimento significativo, e magari anche interessante, sono pressoché inesistenti. 

Tuttavia, esistono soluzioni molto interessanti che permettono di ottenere ottimi risultati. In questo articolo, vedremo le principali e migliori idee su come investire 2000 euro nel 2016
Come investire 2000 euro


Come investire 2000 euro nel 2016: tutte le possibilità


Come anticipato, oggi andremo a vedere tutte le principali soluzioni, che permettano di ottenere un rendimento significativo, per investire 2000 euro oggi. L'articolo è stato scritto pensando a tutte le principali tipologie di investitori che ci sono in Italia, a partire da coloro che hanno competenza zero in campo finanziario a quelli che bene o male sanno come muoversi. 

Investire 2000 euro oggi, non è facile come investirli in passato: una volta, era sufficiente tenere la somma parcheggiata in un conto deposito o acquistare qualche titolo di stato per guadagnare qualcosa di interessante; oggigiorno, nel 2016, ci tocca inventarci qualcosa di potente per investire 2000 euro con successo. Tutto ciò non è per niente impossibile, è difficile, ma non impossibile: ora vedremo come fare.

Come investire 2000 euro nel 2016: depositi a termine





L'opzione senza dubbio più semplice su come investire 2000 euro nel 2016 sono i depositi a termine. Questo metodo è sicuro, poco rischioso e comporta un piccolo rientro economico, ma non particolarmente soddisfacente. Il motivo di ciò? I depositi a termine hanno una scadenza di che va dalla settimana fino ai 12 mesi e il tasso d'interesse varia, di solito, tra il 3 e il 4.17%, di solito non di più, il che non è entusiasmante. Vediamo un esempio.

Immaginiamo di aprire un deposito a termine di 2000 euro, con scadenza annuale e con il tasso d'interesse massimo, ovvero 4.17%. Il 4.17% di 2000 euro fa 94.20 euro; non male, il problema però è che i 94.20 euro sono annuali e per rimediarli si sono dovuti bloccare 2000 euro. È un guadagno sicuro e su questo non c'è dubbio, ma converrete che se l'obiettivo è quello di crearsi una seconda rendita che sia paragonabile a un secondo stipendio forse è meglio puntare su altro.

Come investire 2000 euro nel 2016: buoni fruttiferi postali


Anche i Buoni Fruttiferi Postali rappresentano un'idea su come investire 2000 euro nel 2016. Si tratta di un sistema d'investimento sicuro, perché si è sicuri che i soldi investiti non vanno persi e si guadagna sempre qualcosa, ma non si può sicuramente dire che siano un'investimento piuttosto redditizio: difficilmente, infatti, il tasso d'interesse supera il 3% lordo. Come per i depositi a termine, anche i BFP sono una buona idea se si vuole essere sicuri che i soldi investiti non vadano persi, ma risultano essere inutili per crearsi una rendita equiparabile a un secondo stipendio.

Come investire 2000 euro nel 2016: Forex


Con cifre come queste, al di sotto dei 5 mila euro, gli esperti in materia sconsigliano la borsa, perché è molto più facile perdere i soldi investiti che guadagnarli e se non si possiede di un capitale adeguato il colpo rischia di essere davvero duro. 

Tuttavia, un metodo che permette di guadagnare percentuali anche molto interessanti è quello di investire nel mercato dei cambi monetari, meglio conosciuto nell'ambiente come Forex (Foreign Exchange). Con questo sistema, si possono veramente costruire rendite interessanti, ma è anche vero che il tasso di rischio è molto alto e si può perdere anche tutta la somma investita. Se non si conoscono bene i rischi di questa attività e si è totalmente illetterati in materia, ciò che consigliamo è quello di lasciar perdere e buttarsi su altre attività, o quantomeno di non operare da soli e di affidare i 2000 euro a un broker esperto che saprà investirli correttamente. 

C'è da specificare comunque una cosa: qualora si decidesse di investire nel mercato del Forex, i 2000 euro sono da considerarsi solo un trampolino di lancio, in futuro bisognerà investire di più. Se non si è pronti ad affrontare questa realtà, allora è meglio virare su altro, tipo i depositi a termine.

Leggi anche: Migliori libri per iniziare a fare Forex


Come investire 2000 euro nel 2016: Compravendita





Se nessuno dei metodi sopra descritti vi dovesse particolarmente entusiasmare, rimane sempre l'opzione della compravendita. Con compravendita intendiamo l'acquisto di un prodotto usato e la rivendita a un terzo del prodotto comprato. Le soluzioni a cui si può giungere disponendo di un capitale di 2000 euro sono molte e una più interessante dell'altra, soprattutto al giorno d'oggi con le nuove tecnologie di cui disponiamo: è pieno il mondo di siti di e-commerce e annunci in cui anche i privati cittadini possono vendere e acquistare qualsiasi cosa. 

Una buona soluzione potrebbe essere buttarsi nel campo dei motori: con 2000 euro si può acquistare una discreta auto o una moto usata e la si può rivendere tranquillamente a un terzo con una maggiorazione del 30-35% del prezzo d'acquisto (molto ma molto di più di quanto sarebbe possibile con un deposito a termine); anche nel settore degli strumenti musicali si possono fare discreti affari: con 2000 euro, per esempio, potete acquistare un vecchio pianoforte, farlo accordare e rivenderlo come pezzo d'antiquariato, oppure per la stessa somma si possono acquistare altri strumenti, per esempio delle chitarre che hanno tantissimo mercato. 

Un'altra interessante soluzione, anzi forse la più interessante, è rappresentata dai cosiddetti stock fallimentari: a causa della crisi, infatti, sono sempre di più i negozi di abbigliamento, di casalinghi o altro che dichiarano fallimento e quindi sono costretti a cedere tutta la merce rimasta a prezzi stracciati. Con 2000 euro, se aguzzate l'ingegno e (come diceva il mio prof di fisica al liceo) "fate la punta al cervello", attraverso la compravendita di stock fallimentari potrete essere in grado di raggiungere la vostra tanto agognata seconda rendita. A tal proposito, esistono online numerosi siti che si occupano di questo tipo di commercio.

Nessun commento:

Posta un commento