Seguici su Facebook

domenica 17 gennaio 2016

Quanto costa una chitarra?




Tra gli strumenti musicali ai quali i ragazzi si avvicinano, la chitarra occupa senza ombra di dubbio un posto in primissimo piano. Questo perché (almeno fino qualche anno fa) l'idea di diventare famosi nella musica stuzzica molto i giovani e i giovanissimi, e imparare bene uno strumento come la chitarra potrebbe aiutare nell'intento.

Hai intenzione di comprare una chitarra e hai bisogno di sapere quanto dovrai sborsare? In questo articolo, soprattutto rivolto a chi si affaccia alla chitarra per la prima volta, vedremo quanto costa in media una chitarra classica, una chitarra acustica e una chitarra elettrica e quale delle tre varianti fondamentali è meglio per iniziare.
Quanto costa una chitarra

Quanto costa una chitarra?


Rispondere alla domanda "quanto costa una chitarra" non è semplice, anche perché la varietà di scelta e di possibilità che questo strumento offre è veramente molto ampia. Di chitarre ce ne sono di tutti i tipi, per tutti i gusti e per qualsiasi cifra: esistono infatti chitarre che costano veramente poco e altre che raggiungono il costo di un'utilitaria o di un appartamento. Si va dai 50 ai 50.000 euro con tranquillità.


Quanto costa una chitarra per iniziare?





Ma veniamo al dunque. Quanto costa una chitarra per chi è alle prime o primissime armi? Di solito, nella norma una chitarra (classica, acustica o elettrica) da principiante assoluto, validissima per chi si approccia per la prima volta allo strumento, non viene mai a costare al di sopra dei 2/300 euro e in generale non meno dei 100 euro; o meglio, per meno si potrebbe anche trovare qualcosa, ma molto spesso si tratta di strumenti dalla qualità veramente bassissima, costruiti magari con del compensato di bassa qualità e con altri materiali scadenti. 

Una buona chitarra classica, ovvero una chitarra caratterizzata da corde di nylon, un manico più corto (18-20 tasti contro i 22 di norma delle chitarre acustiche) e largo in cima, per iniziare (soprattutto per i più giovani), si trova anche a 50-60 euro, ma spesso per anche soltanto 100-110 euro si acquista uno strumento abbastanza buono, quantomeno per iniziare.  Per una chitarra acustica (che si differenzia dalla prima perché di solito monta corde metalliche e ha il manico più stretto vicino alla paletta) abbastanza buona per iniziare, ve la dovreste cavare con 150-200 euro e più o meno con la stessa cifra (alla quale dovete aggiungere il costo dell'amplificatore, anche se ormai molte case produttrici forniscono packs in cui unitamente allo strumento vengono forniti tutti gli accessori indispensabili), potete assicurarvi una chitarra elettrica abbastanza efficace per cominciare.

Quale chitarra scegliere per iniziare?





A coloro i quali si avvicinano per la prima volta alla chitarra, di solito si consiglia di iniziare con l'acquistare una chitarra classica, questo perché soprattutto per i bambini e per i giovanissimi, approcciarsi alle corde di nylon è più facile che avere a che fare con quelle metalliche. Se però, come vale per molti aspiranti chitarristi, la finalità è quella di arrivare a essere dei maghi della chitarra elettrica, allora la chitarra classica risulta riduttiva.

Il mio consiglio, che deriva dall'esperienza personale, è iniziare con una chitarra acustica: una chitarra acustica prepara agli altri due tipi e permette di suonare la maggior parte dei generi musicali praticamente fin da subito.

Nessun commento:

Posta un commento