Seguici su Facebook

martedì 26 gennaio 2016

Quanto costa un avvocato?




Gli avvocati, oltre a prendere le parti dei cittadini nei processi, svolgono tantissime mansioni molto importanti, mansioni che a tutti prima o poi bene o male capita di dover affrontare e quindi di aver necessità di chiamare un avvocato che le svolga. Quella dell'avvocato è una professione importante e riverita, tant'è che richiede anni e anni di studio e pratica, e rivolgersi a un avvocato vuol dire andare incontro a una spesa importante.


Ti serve un avvocato e vuoi sapere quanti soldi ti toccherà spendere? In questo articolo, andremo a vedere in media quanto costa un avvocato per le varie mansioni.
Quanto costa un avvocato


Quanto costa un avvocato?




Come per qualsiasi cosa, anche per quanto riguarda la consulenza di un legale risulta complicato stabilire un costo fisso. Si può fare una media tenendo conto più o meno dei vari parametri che fanno aumentare o diminuire il prezzo finale. Nel caso degli avvocati e degli studi legali, questi parametri sono principalmente l'esperienza, le capacità e il prestigio, determinato dall'entità e statura sociale dei clienti di quel l'avvocato o di quello studio. Va da sé che la consulenza dello studio legale che svolge la professione da 150 anni e che tra i suoi clienti possiede importanti aziende multinazionali ti verrà a costare molto di più rispetto alla consulenza del piccolo studio di quartiere che magari ha aperto da poco. 


Fino a qualche tempo fa, esisteva per legge una tariffa minima per le consulenze legali, ma attualmente non esiste più: è stata abolita dalla semi-riforma Bersani del 2012. Prima si sapeva con certezza quanto si andava a spendere come minimo, adesso i prezzi sono completamente a discrezione dell'avvocato e dello studio. Nel complesso, comunque, di solito la prima consulenza legale, quella in cui l'avvocato analizza la tua posizione, costa tra i 60 e i 200 euro. A volte può anche capitare di trovare alcuni studi, magari aperti da poco, che per attirare clienti offrano la prima consulenza gratuita. Il prezzo si riferisce soltanto alla consulenza in sé: per la perorazione di in una causa in tribunale i prezzi sono altri, e li vedremo adesso.

Quanto costa un avvocato per una causa civile?






Per una causa civile, ovvero quando si considera il codice civile o c'entrano motivi d'ordine tributario o amministrativo, il costo finale dell'avvocato dipende fortemente dal "valore della causa", che viene espresso in scaglioni prestabiliti. In media, comunque, per una causa civile si spendono dai 300 ai 20.000 euro. L'immensa varietà dipende dallo scaglione di valore della controversia (i danni richiesti ecc...), ma è anche dovuto all'immensa diversità dei vari tipi di processo civile.

Riporto la mia esperienza per una causa civile vinta dopo 12 anni, il mio avvocato non è il miglior avvocato della zona, ma sa farsi rispettare. L'avvocato dopo 12 anni di causa, secondo la sentenza pronunciata in primo grado dal giudice dovrà avere dalla controparte 12.900€ euro.

La causa in questione riguarda un incidente che mi ha portato a perdere 8 gradi all'occhio sinistro, oltre ad avermi fatto sottoporre a decine di ricoveri, a causa della mia condizione.

Quanto costa un avvocato penalista?



Per farsi difendere in un processo penale, il prezzo della parcella dell'avvocato varia a seconda del grado di giudizio. Si va da un minimo di circa 2000 euro per il più basso grado di giudizio fino a circa 6000 per il più alto grado di giudizio. Dal momento che per legge in Italia è obbligatorio avere una difesa ai processi penali, per chi non dovesse essere in grado di affrontare le spese d'ingaggio di un avvocato personale c'è la possibilità di  affidarsi a un avvocato d'ufficio, che viene pagato dallo stato quindi non costa niente.

Naturalmente varia anche in base al reato dal quale ci si deve difendere, e dalla durata della causa, un avvocato penalista per alcune cause può venire a costare anche 15.000€ e passa.

Quanto costa un avvocato divorzista?



La parcella di un avvocato che si occupi del tuo divorzio costa in media tra i 1300 e i 3600 euro, anche se si può arrivare a cifre ben superiori. Qui la variazione di prezzo deriva dal tipo di divorzio e dai tempi che richiede il processo: se il divorzio è consensuale (ovvero quando entrambi i coniugi sono d'accordo) a volte l'avvocato non è neanche necessario e i tempi sono indubbiamente più brevi, mentre se si passa per la via giudiziale i tempi si dilatano e i prezzi anche di conseguenza.

Nessun commento:

Posta un commento