Seguici su Facebook

domenica 20 dicembre 2015

Codice tributo 4034: cos'è e cosa significa




Il codice tributo 4034 è uno delle migliaia di codici tributo con cui ogni anno milioni e milioni di contribuenti hanno a che fare. Questo è uno di quelli che bisogna tenere particolarmente d'occhio, perché rappresenta una delle tasse più importanti e anche perché è molto semplice confondersi con altri codici. 

Non bisogna prendere alla leggera questi codici: bisogna conoscerli alla perfezione perché anche il minimo errore può avere ripercussioni fatali. Adesso analizzeremo il codice tributo 4034, vedremo a cosa si riferisce e quando e dove va inserito sul modello F24, in modo da non avere nessun problema con il fisco.
Codice tributo 4034

Codice tributo 4034: cos'è




Il codice tributo 4034, insieme al 4001 e al 4033, è uno dei codici che identificano l'IRPEF, ovvero l'Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche, una tassa istituita nel 1974 e regolata dal testo unico delle imposte sui redditi del 22 dicembre 1986. 

Come già abbiamo avuto occasione di ricordare, l'IRPEF è una delle tasse che praticamente tutti i contribuenti italiani devono pagare e il motivo di questo sta nel nome stesso della tassa: ogni persona fisica che in Italia percepisce un redditto deve parte di questo reddito allo Stato. Recenti stime, inoltre, segnalano che più di un terzo di tutto il gettito fiscale nazionale proviene proprio dall'IRPEF. È bene anche ricordare che molte categorie di lavoratori dipendenti non sono tenuti a pagare questo tributo in quanto viene già trattenuto dalla busta paga. Per evitare problemi, se ritieni di rientrare in una di queste categorie ti consigliamo di rifarti alla consulenza di un esperto.

In particolare, il codice tributo 4034 si usa per pagare la seconda rata dell'acconto dell'IRPEF e non va assolutamente confuso in particolare con il codice 4033, che invece si riferisce alla prima rata dell'acconto, e neanche con il 4001, che invece identifica il saldo. Il codice 4034 si può usare soltanto per importi a debito e non per importi a credito: per quelli c'è il 4001.

Differenza tra codice tributo 4033 e codice tributo 4034


Come abbiamo già detto, bisogna fare grande attenzione per non confondere il codice tributo 4033 con il codice tributo 4034, questo perché il codice 4033 fa riferimento esclusivamente alla prima data dell'acconto IRPEF, mentre il codice successivo, cioè il codice tributo 4034 fa appunto riferimento alla seconda rata dell'acconto IRPEF, cioè la successiva.


Codice tributo 4034: come usarlo


Per capire come utilizzare correttamente il codice tributo 4034 nel modello F24, vediamo ora un esempio pratico, perché non c'è modo migliore per capire se non un esempio pratico. Mettiamo caso che l'importo da pagare per la seconda rata dell'acconto dell'IRPEF per il 2015 sia di 5.000 euro.

  • Per prima cosa, bisogna prendere la sezione "Erario" del modello F24
  • Alla voce "Codice Tributo" scriviamo 4034
  • Alla voce "rateazione/regione/prov./mese rif." non dobbiamo scrivere niente, perché il pagamento di questo specifico tributo non è ratealizzabile.
  • Alla voce "anno di riferimento" dobbiamo scrivere l'anno per il quale stiamo pagando la tassa, nel nostro esempio 2015.
  • Alla voce "importi a debito versati", infine, bisogna scrivere la somma che si paga, in questo caso 5.000 euro. Dobbiamo scrivere 5.000,00.
In tutti gli altri campi non bisogna scrivere niente, solo alla fine bisogna fare la somma di tutti gli importi a debito di tutte le tasse da pagare e di tutti gli eventuali crediti. Come per tutti i codici tributo, anche per il codice 4034 il sito dell'Agenzia delle Entrate ci fornisce un'accurato esempio in cui tutta la procedura è spiegata nei minimi dettagli: esempio codice tributo 4034.
loading...

Nessun commento:

Posta un commento