Seguici su Facebook

sabato 14 novembre 2015

Tema sull'Isis e sul terrorismo

Un altro grave problema sta colpendo il mondo occidentale, una nuova minaccia sta mettendo a serio rischio l'equilibrio dell'Occidente, e di conseguenza del mondo intero



Il mondo occidentale è chiamato a far fronte al grave problema del terrorismo islamico, il quale da qualche anno a questa parte sta mettendo in pericolo la società occidentale e soprattutto le istituzioni del credo cattolico. Questo sono dei folli che andrebbero affrontati in maniera adeguata, ma a quanto pare l'Europa dormiva e continua a farlo. Già in passato vedemmo un Tema sull'Isis nel quale parlammo di questa grave minaccia per il mondo Occidentale, oggi vogliamo ribadire il concetto andando a sviluppare un altro tema simile a quello della volta precedente, ma con degli spunti molto interessanti, parlammo anche del terrorismo in un tema sul terrorismo in cui parlammo tra le tante cose anche dell'ISIS.
Traccia del tema sull'ISIS e sul terrorismo: L'Isis nei giorni scorsi è tornata a colpire Parigi in un attentato coordinato con il quale sono stati colpiti più punti della città di Parigi e più di 50 persone sono morte. Esponi le tue considerazioni sull'Isis e cosa dovrebbe fare l'Europa per eliminare l'Isis.
Tema sull'Isis e sul terrorismo

Tema sull'Isis: svolgimento





L'Isis continua a colpire, negli ultimi giorni c'è stato un attentato a Beirut e un altro a Parigi, ma nonostante questo l'Europa continua a dormire e a non fare nulla di concreto per far sparire questo maledetto problema, o comunque arginarlo colpendo l'Isis in Siria, cioè dove vi sono i principali gerarchi di questo gruppo di grandi criminali che stanno tentando di piegare tutta la società Occidentale. In Italia c'è da avere tanta paura, perché l'Isis può arrivare in Italia, naturalmente non con le cellule terroristiche, ma con dei gruppi di persone che simpatizzano per l'Isis, l'Italia è piena di persone che sarebbero pronte a dare la vita per questa causa, e questo significa che l'Italia è piena di potenziali terroristi. Se una persona qualunque è riuscita ad entrare in un tribunale e ad ammazzare delle persone, figuriamoci cosa potrebbero fare dei terroristi armati di armi militari come i kalashnikov. In Italia la sicurezza non è alta, così come la Francia, e presto potremmo avere bruttissime sorprese, questo è uno dei motivi che dovrebbero spingere l'Italia a convincere tutta l'ONU a prendere provvedimenti seri immediatamente nei confronti delle cellule terroristiche.


Un ottimo metodo per eliminare l'Isis potrebbe essere quello di mandare truppe italiane in Siria e in tutti i luoghi in cui vi sono cellule dell'Isis ed eliminarle con dei bombardamenti, cosa che sin'ora è stata fatta(non dall'Italia) ma in maniera troppo superficiale. Questo non eliminerà del tutto l'Isis, ma almeno gli darà un colpo forte che potrebbe permettere all'Occidente di respirare e di guadagnare tempo per poi organizzare un'offensiva finale per eliminare del tutto il problema, cosa che però dubito possa accadere, questo in quanto le persone che si rifanno all'Isis e che credono nella sua dottrina sono talmente tante che anche nel caso in cui si eliminassero le cellule organizzate, è probabile che poi i piccoli gruppi si compattassero per formare nuova cellule terroristiche. Ma finché non si provvede al bombardamento delle zone presiedute da questi folli, mai si inizia a risolvere anche solo parzialmente il problema.




Un'idea intelligente per eliminare l'Isis consiste nell'allearsi con i paesi sciiti e armarli fino ai denti, oltre che ad addestrare i loro miliziani, ma questa cosa ancora non è stata fatta, fino ad ora sono stati armati solamente i curdi e anche in maniera piuttosto precaria. Bisognerebbe intervenire anche con le forze di terra, questo insieme alle truppe sciite, ma Obama si è opposto a questa scelta e ha dichiarato che non vuole che intervengano le forze di terra.

Una cosa è certa, tutti noi dobbiamo fare la nostra parte, mantenere la calma e segnalare ogni persona che parla bene dell'Isis, perché potenzialmente potrebbe essere un terrorista.
In questo momento ognuno di noi dovrà fare la sua parte, perché questa è una guerra, e in guerra ognuno dovrà fare la sua parte per uscirne vincitore.
loading...

Nessun commento:

Posta un commento