Seguici su Facebook

domenica 1 novembre 2015

Riassunto capitolo 2 Promessi Sposi




Il capitolo 2 dei Promessi Sposi è il proseguimento degli eventi del capitolo 1 dei Promessi Sposi e i personaggi principali sono Don Abbondio e Renzo, del quale parlerò in seguito.
Questo capitolo è caratterizzato dalla contrapposizione di due personaggi con opposti sentimenti: da una parte c'è appunto Don Abbondio, che rappresenta l'incertezza e l'inganno del linguaggio usato verso Renzo, che invece è un personaggio molto sveglio e deciso, al quale non piacciono i giri di parole.
Durante il capitolo 2 dei Promessi Sposi compaiono anche le figure di Perpetua, domestica di Don Abbondio e di Lucia, promessa sposa di Renzo.
Ora andremo a vedere il riassunto del 2 capitolo dei Promessi Sposi, proprio analizzando tutte le cose qui menzionate.

                            Riassunto capitolo 2 Promessi Sposi

Eventi capitolo 2 dei promessi Sposi





Il capitolo 2 dei Promessi Sposi comincia con un famoso paragone: Manzoni confronta la tranquilla notte del principe di Condé (Luigi II di Borbone, futuro re Luigi XIII di Francia) prima della decisiva battaglia di Rocroi contro gli spagnoli e la tormentata notte di Don Abbondio.

La differenza è che il primo, nonostante l'importanza dell'avvenimento dorme sonni tranquilli poiché ha già programmati i piani per la mattina dopo, mentre Don Abbondio passa la notte a tormentarsi sulla scusa da raccontare a Renzo il giorno seguente.

Come d'accordo infatti la mattina dopo di buon'ora Renzo si reca alla casa di Don Abbondio per prendere gli ultimi accordi sul matrimonio che era programmato quel giorno tra lui e Lucia.
Arrivato a destinazione Renzo trova un'accoglienza ben diversa da quella gioiosa che si aspettava dal prete in un giorno come quello; infatti Don Abbondio è molto titubante e finge persino di aver dimenticato che quel giorno dovesse celebrare il matrimonio; in seguito all'insistenza di Renzo il prete rivela che ci sono stati "degl'imbrogli" di tipo formale e degli "impedimenti dirimenti" misteriosi e oscuri.

Il promesso sposo, indispettito dall'atteggiamento sfuggente di Don Abbondio e deciso a saperne di più, si imbatte nella donna di servizio del sacerdote, Perpetua, una signora molto pettegola che si lascia scappare qualche indizio, parlando di "birboni e prepotenti senza timor di Dio".
Renzo, sempre più insospettito e furioso, torna dentro casa del curato e, dopo aver chiuso la porta, si dirige verso Don Abbondio il quale, impaurito dall'atteggiamento rabbioso di Renzo, decide di confessare: il loro matrimonio è stato impedito da Don Rodrigo, un superbo signorotto del luogo che ha minacciato il curato intimandogli che se avesse celebrato il matrimonio, avrebbe fatto un brutta fine.




Renzo si dirige dunque verso la casetta della sua amata per annunciarle la triste notizia, pieno di collera e di pensieri omicidi nei confronti di Don Rodrigo, e solo il pensiero della figura graziosa di Lucia riesce a calmarlo.
Giunto sulla soglia, manda a chiamare Lucia da una bambina di nome Bettina, che annuncia alla promessa sposa l'arrivo di Renzo.

Lucia capisce subito dal suo sguardo che qualcosa è andato storto e promette di parlargli appena avesse congedato le donne con la scusa di una malattia di Don Abbondio.
Il capitolo si conclude con la visita della comari che stavano assistendo Lucia alla casa del curato per chiedere informazioni sul suo presunto "febbrone", che viene confermata dalla finestra da Perpetua.

Personaggi capitolo 2 Promessi Sposi


I personaggi che compaiono in questo capitolo 2 dei Promessi Sposi sono i seguenti:

  • Don Abbondio, curato del paese, la cui descrizione è presente nel (linka cap.1)
  • Lorenzo Tramaglino, da tutti chiamato Renzo, è il personaggio principale del capitolo. Manzoni lo descrive brevemente nelle prime righe: egli era un filatore di lana, professione di famiglia all'epoca molto redditizia, e fin da ragazzino rimase orfano dei genitori; possedeva inoltre un appezzamento di terreno che lavorava e faceva lavorare. Renzo aveva un carattere abbastanza tranquillo, ma se provocato poteva essere molto impulsivo e rissoso, e talvolta questo difetto gli sarà molto d'impiccio.
  • Perpetua, domestica di Don Abbondio, è un "donnone" molto rustico e schietto, ma allo stesso tempo spesso di lascia a pettegolezzi di ogni genere con le altre donne del paese.
  • Lucia Mondella, promessa sposa di Renzo, è una ragazza molto graziosa, schiva e timida, possiamo dire "tutta casa e chiesa".
Manzoni la descrive poco prima dell'arrivo di Renzo, mentre era oggetto di complimenti da parte delle sue amiche, che se la "rubavano" a vicenda.
Lucia Mondella
Rappresentazione di Lucia Mondella, personaggio che subentra nel secondo capitolo dei Promessi Sposi


Commento capitolo 2 Promessi Sposi


Il capitolo 2 dei Promessi Sposi è caratterizzato da molti dialoghi, monologhi e da qualche pausa riflessiva dell'autore, e da un tono di scrittura sia umoristico che drammatico: l'inizio è infatti caratterizzato da un confronto ironico e grottesco tra Luigi II di Borbone che pur dovendo affrontare il giorno seguente la battaglia di Rocroi dorme sonni tranquilli, mentre Don Abbondio, alle prese con una questione di poco conto, non riesce a chiudere occhio, tormentato dagli incubi.
Infine al termine del capitolo si nota come i caratteri di Renzo e Lucia siano opposti ma complementari: mentre Renzo è un bravo ragazzo ma talvolta soggetto a comportamenti impulsivi e aggressivi in situazioni particolari, Lucia è caratterizzata da una semplicità di spirito estrema, che tende a trasformarsi in fragilità nei momenti più delicati, con un totale affidamento alla preghiera.

Nessun commento:

Posta un commento