Seguici su Facebook

venerdì 6 novembre 2015

Riassunto capitolo 11 Promessi Sposi




Il capitolo 11 dei Promessi Sposi è il proseguimento del capitolo 8 dei Promessi Sposi per la prima parte, mentre la seconda parte è il proseguimento della divisione tra Renzo e Lucia avvenuta nel capitolo 9 dei Promessi Sposi.
Dunque questo capitolo fa un po' il punto della situazione dopo i capitoli dedicati alla monaca di Monza, nei quali il lettore può essere leggermente spaesato dopo la lunga digressione.
La prima parte del capitolo è quindi dedicata al ritorno dei bravi di Don Rodrigo al palazzo dopo il fallimento della loro missione e ai piani alternativi del signorotto per il rapimento di Lucia.
La seconda parte è invece dedicata all'arrivo di Renzo a Milano, che rimane impressionato dalla nuova e grande città, essendo lui nato e cresciuto in un piccolo paesino.
Riassunto capitolo 11 Promessi Sposi

Riassunto capitolo 11 Promessi Sposi





Il capitolo 11 dei Promessi Sposi inizia dunque con il ritorno dei bravi dall'impresa fallimentare che prevedeva il rapimento di Lucia, che però in quel momento si trovava a casa di Don Abbondio per la questione del "matrimonio segreto".
Don Rodrigo, dopo aver ricevuto la notizia e averli severamente rimproverati per il fallimento (in particolare il Griso, capo dei bravi), si assicura che l'accaduto non arrivi alle orecchie delle istituzioni, anche se "prove non ce n'è".

La mattina seguente ne parla con il cugino Attilio, il quale pensa di appellarsi al conte zio del Consiglio segreto, un importante personaggio politico. La mattina stessa il Griso si reca da Don Rodrigo annunciandogli che Lucia e Agnese sono a Monza e Renzo è a Milano.
Il signorotto, felice della buona notizia, manda immediatamente il Griso a Monza per aver informazioni più precise riguardo le due donne.

Intanto nel paese l'accaduto ha destato non poco clamore e tutti si chiedono cosa sia successo la notte precedente; alcuni dei protagonisti della vicenda (Perpetua, Tonio, sua moglie e Gervaso) si lasciano scappare qualche informazione che gira velocemente e a poco a poco vengono ricomposti i pezzi del puzzle. Inoltre ci si chiedeva della destinazione verso la quale erano diretti Renzo e Lucia, chi ipotizza Pescarenico chi altre destinazioni.
Tra le persone girano travestiti anche i bravi di Don Rodrigo, che capiscono che Renzo e Lucia sono fuggiti insieme e successivamente scoprono che sono diretti verso Monza.




Infine Manzoni sposta la narrazione su Renzo che, pieno di odio verso Don Rodrigo e di nostalgia verso il suo paesino, arriva a Milano, della quale nota subito "la gran macchina del duomo".
Entrato in città dalla porta Orientale, dove le guardie non sembrano neanche notarlo, si dirige verso il centro alla ricerca del convento di padre Bonaventura, verso il quale verrà ospitato grazie ad una lettera di fra Cristoforo.
Mentre cammina nota per terra della farina e dei pani, pensando di trovarsi nel "paese della cuccagna": successivamente, vedendo una famigliola con cesti colmi di pagnotte capisce che in città è in corso una rivolta.
Subito cerca di evitare contrattempi ma poi, giunto al convento e saputo che il padre non era presente al momento, decide di andare a curiosare per le vie della città.
  

Personaggi capitolo 11 Promessi Sposi


Il capitolo 11 dei Promessi sposi presenta diversi personaggi, alcuni nuovi altri già conosciuti:

 • durante il capitolo 11 dei Promessi sposi la maggior parte dei personaggi è già comparsa nel racconto come per esempio Don Rodrigo, il conte Attilio, i protagonisti della notte del matrimonio ( Tonio, Gervasio, Perpetua e Menico) ma anche i protagonisti del fallimentare rapimento (il Griso e i bravi) e Renzo.

 • nel capitolo 11 dei Promessi sposi compaiono inoltre molti personaggi "virtuali", ovvero che sono presenti non sulla scena, ma nei pensieri degli altri personaggi: per esempio Lucia e Agnese compaiono nei pensieri sia di Renzo che di Don Rodrigo, mentre il conte zio viene evocato dal conte Attilio.

Commento capitolo 11 Promessi Sposi



Come suddetto il capitolo 11 dei Promessi sposi è diviso nettamente in due parti, che vedono rispettivamente come protagonisti Don Rodrigo e Renzo, che sono due personaggi che pur non essendosi mai incontrati provano un profondo odio reciproco.
Tra le due parti del capitolo vi è una specie di presentazione del pettegolezzo popolare: infatti la mattina dopo gli eventi del capitolo 8, nel paese non si parla d'altro e infatti il Griso impiega poco tempo a ricomporre i pezzi del puzzle e a capire che Renzo e Lucia sono fuggiti.
In contrapposizione alla realtà paesana Manzoni presenta la realtà cittadina, che Renzo conosce per la prima volta a Milano, la quale viene descritta in modo quasi fiabesco e irreale.
Nonostante ciò Renzo capirà più avanti col tempo che la città è anche un luogo d'inganno e di corruzione, come vedremo successivamente nelle rivolte.

Nessun commento:

Posta un commento