Seguici su Facebook

venerdì 2 ottobre 2015

Come partecipare ad Affari Tuoi




Vuoi partecipare ad Affari Tuoi? Bella idea. Esso è uno dei programmi più seguito del piccolo schermo, condotto dal simpatico Flavio Insinna. Il gioco dei pacchi che quest’anno compie 12 anni ha avuto come primo presentatore Paolo Bonolis, che ha condotto il programma fino al 2006. In seguito si sono susseguiti alla conduzione il cantante Pupo, Antonella Clerici, Flavio Insinna, Max Giusti e due anni fa il testimone è tornato tra le mani del presentatore e attore romano. Questo gioco ha tutt'ora un successo straordinario, nonostante il format sia rimasto invariato per tanti anni, il suo successo è dovuto alla simpatia del buon Insinna, tant'è che con lui son stati fatti i record d'ascolti. Dopo questa parentesi sulle conduzioni di “Affari tuoi” passiamo alla procedura da seguire per partecipare ad Affari Tuoi.

Come partecipare ad Affari Tuoi: Come candidarsi

Come partecipare ad Affari TuoiAl programma possono partecipare 20 concorrenti, uno per ogni regione italiana. Per partecipare ad “Affari tuoi” la società “Endemol Italia” (ideatrice di questo e altri molti programmi per il piccolo schermo come il notissimo “Grande Fratello”) effettua un provino solitamente dalla fine di luglio al termine di settembre. In questo periodo la Rai attiva il numero telefonico 199123000 a cui chiamare per candidarsi tramite Call Center. In alternativa si può far pervenire la propria candidatura all'indirizzo internet Giocherai

Inoltre dal 1° fino al 31 ottobre il call center Rai viene riattivato per le seguenti regioni: Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.

Partecipare ad Affari Tuoi: Requisiti

Possono far pervenire la propria richiesta di partecipazione ad “Affari tuoi” tutti i cittadini maggiorenni residenti e/o nati nella regione per cui fanno domanda. Non posso partecipare al programma di Rai Uno: i concorrenti che hanno già partecipato nelle precedenti edizioni del programma; i dipendenti o collaboratori della Rai o del gruppo Endemol nonché i loro familiari o congiunti e coloro che abbiano precedenti penali.

La Rai, una volta avute le candidature le fa pervenire al gruppo Endemol. Quest’ultimo contatta telefonicamente (con un solo tentativo: quindi attenzione ad essere rintracciabili) i candidati in ordine cronologico fino a raggiungere il numero di concorrenti per il programma. A questo punto viene svolto un provino che consiste in un’intervista che viene video registrata. Il potenziale concorrente firma in questa sede una liberatoria. La selezione viene effettuata da due figure professionali esperte del settore televisivo e di intrattenimento e la scelta verte su chi ha le seguenti caratteristiche: capacità di rappresentare la propria Regione con le sue peculiarità come usanze, costumi, tradizioni e storia; bravura nell'attirare l’interesse del telespettatore sulla base della propria immagine (non tanto estetica quanto “particolare”); sul modo in cui ogni persona si esprime e sulle esperienze personali che attengono alla sua vita e infine sulle caratteristiche e le particolarità della propria famiglia.

Questi soltanto saranno i criteri su cui la Rai effettuerà i provini. Quindi per avere la possibilità di partecipare ad “Affari tuoi” bisogna avere un’indole socievole e spigliata e un particolare “amore” e senso di appartenenza alla propria Regione.
Un’ultima precisazione: se il programma va in onda in periodo di elezioni non potranno partecipare i candidati alle elezioni; gli esponenti di un movimento o un partito politico e i membri del Governo, della Giunta e del Consiglio regionale o di un ente locale.

Nessun commento:

Posta un commento