Seguici su Facebook

martedì 8 settembre 2015

Libretto Postale Smart: Come funziona




Il Libretto Postale Smart è sempre molto gettonato tra coloro che hanno un piccolo gruzzolo, e non vogliono rischiarlo in borsa o con altre attività finanziarie che potrebbero corrodere il capitale, o farlo sparire del tutto. Così, oggi, vedremo tutte le info sul libretto postale Smart, come aprirlo, quanto costa farlo e quali sono i vantaggi nell'averne uno. Sono tantissime le domande che i lettori ci hanno posto, e adesso andremo a rispondere a tutte esse.

Innanzitutto, occorre sapere che il libretto postale Smart, così come quello ordinario, può essere aperto da chiunque abbia la maggiore età e abbia voglia di aprirsi un proprio libretto postale per poter depositare i propri risparmi. Esso è uno dei tanti prodotti che la posta ci offre, ed è il principale in sovrapposizione ai Buoni fruttiferi postali.

Libretto Postale Smart

Libretto Postale Smart: Come si apre e quanto costa aprirlo


Aprire un libretto postale smart è molto semplice, anzi, non c'è nulla di più semplice. Basta recarsi nell'Ufficio Postale della propria città, o meglio, nell'ufficio postale più vicino casa e chiedere ad un impiegato delle poste il modulo da compilare, naturalmente dovrete portarvi con voi i documenti di riconoscimento e il codice fiscale, senza il quale la procedura non potrà andare in porto. Il libretto postale non ha alcun costo di apertura, è completamente gratuito.

Interessi sul Libretto Postale Smart


Gli Interessi sul Libretto Postale Smart sono cambiati recentemente, o meglio, c'è stata un'offerta molto interessante che ha fatto incrementare le aperture. il tasso di interesse base del libretto postale smart è lo 0,05% annuo. Per coloro che apriranno il Libretto Postale Smart dal 1 luglio 2015, e per coloro che l'hanno aperto, aderendo all'offerta entro il 31 marzo 2015. I nuovi clienti di Poste Italiane, possono usufruire di un'offerta molto interessante, in quanto potranno scegliere di accantonare le somme depositate per due periodi di tempo diversi, a 90 o a 180 giorni. Ecco tutte le caratteristiche dell'offerta supersmat:
  • Importo minimo dell'accantonamento: 1.000, come riportato anche sul sito delle poste, poi si procede con multipli di 500, quindi sarà possibile accantonare 1.500€,  2.000€, 2.500€ e così via...
  • L'importo massimo dell'accantonamento è di 3 milioni di euro.
Gli accantonamenti si dividono in accantonamenti a 90 e a 180 giorni, quelli a 90 giorni prevedono un tasso di interesse dello 0,30%  lordo, mentre invece gli accantonamenti a 180 giorni prevedono un tasso dello 0,40% lordo.

Per poter ottenere questi tassi di interesse, però occorre rispettare dei paletti stabiliti dal contratto con Poste Italiane, ed essi sono:
  • Il 90% del saldo iniziale con il quale si è aperto il libretto e si ha accantonato la cifra scelta dovrà rimanere sul conto fino all'ultimo giorno dell'anno, altrimenti niente interesse.
  • Bisogna attivare la Carta Libretto entro la fine dell'anno, e bisogna anche mantenerla attività come riportato all'interno del contratto e all'interno del sito delle poste.
Interessi Libretto Postale Smart

Carta Libretto Postale Smart: Costi, funzioni e limiti


La Carta Libretto Postale Smart può essere richiesta all'interno dell'ufficio postale presso il quale si è deciso di aprire il libretto, la carta arriverà all'ufficio postale e sarà ritirata in sede, mentre invece il PIN di essa per effettuare le operazioni verrà dato separatamente, arriverà a casa dell'intestatario.
La Carta Libretto Postale Smart è gratis, richiederla non costa nulla, e non c'è alcun costo per effettuare le operazioni.
Il limite del prelievo della Carta Libretto è di 600,00€ al giorno così come per il Bancoposta, e il limite di prelievo mensile è di 2.500,00€, questo per quanto riguarda gli ATM. Mentre invece, presso gli Uffici Postali, si possono ritirare somme molto più ingenti, nel caso in cui si dovesse aver bisogno di una somma ingente si può chiamare l'ufficio postale il giorno prima, e il giorno dopo la si ritira. Così si fa per ritirare 5.000,00€, qualche volta però, ci potrebbe volere qualche giorno in più.

Come richiedere la Carta Libretto

L'Imposta di bollo sul Libretto Postale Smart


Come abbiamo già detto, il libretto è gratis, ma nel caso in cui si dovessero superare i 5.000,00€ di giacenza media nell'arco dell'anno, allora si dovrà pagare l'imposta di bollo che ammonta ad euro 34,20€. Nel caso in cui, per qualche giorno si dovessero avere 5.000€ sul conto, magari a fine anno, non c'è il rischio di pagare l'imposta di bollo, in quanto si tiene conto della media annuale e non quella di pochi giorni, ma bisogna prestare sempre molta attenzione, perché se ci si dimentica quanto si ha sul libretto, magari si pagano 34,20€ di bollo che non sono esattamente pochissimi su un importo di 5.000,00€. Il bollo, naturalmente è fisso dai 5.000€ in su, è una cifra fissa per qualsiasi importo.

Si possono avere due libretti postali?


La risposta a questa domanda è si, io stesso ho più di un libretto postale. Uno è solamente mio, e quindi è intestato solamente a me, l'altro invece è cointestato con un'altra persona. Avere più di un libretto, può aiutare per evitare di pagare l'imposta di bollo di 34,20€, ma se si dispone di una cifra superiore ai 5.000€ è preferibile trovare una banca che dia almeno l'1% netto mensile, così almeno si guadagna qualcosa, in realtà sarebbe l'ideale da fare in ogni circostanza, indipendentemente dalla cifra che si possiede, però per cifre più basse può andar bene anche il libretto postale, soprattutto se il diretto interessato è una persona in pensione, o un giovanissimo.

Chiusura del libretto postale: Come fare?


Per poter estinguere il libretto postale, basta che ci si rechi ad un ufficio postale e si chieda ad un impiegato di procedere con l'estinzione. Dopo aver risolto le pratiche burocratiche, e dopo essere passati 3 giorni dalla richiesta, il libretto postale in questione cesserà di esistere, e sarà estinto come volere del cliente.


Vantaggi del Libretto Postale Smart

Adesso, dopo aver visto tutte le caratteristiche del Libretto Postale Smart, andremo a vedere quelli che sono i vantaggi che ci offre:

  • Ci permette di tenere al sicuro i soldi, e proteggerli dai malintenzionati
  • Ci da la possibilità, quantomeno quest'anno, di avere una piccola percentuale di interesse su fondi fino a 3.000.000 di euro.
  • Ci permette di avere una Carta Libretto, grazie alla quale potremo spendere i nostri soldi senza doverci portare il contante dietro.
  • Si può avere più di un libretto, e quindi si può evitare di pagare l'imposta di bollo, ma a quel punto se si hanno più di 5.000€ conviene vincolarli in un conto deposito in qualche banca che offre almeno l'1% netto.
Questi vantaggi non sono esaltanti, ma del resto il Libretto Postale Smart ormai non è altro che un conto deposito, presso il quale non si ha alcun interesse, viene utilizzato solamente per proteggere i propri soldi, evitando di tenerli a casa a portata dei malfattori.

Svantaggi del Libretto Postale Smart

Gli svantaggi del Libretto Postale Smart sono tanti, non è esattamente una cosa profittevole, e se non ci fosse stata la nuova offerta che rende meno bassi gli interessi sui libretti smart, quantomeno per quest'anno, probabilmente le persone che avrebbero aperto un libretto sarebbero state meno della metà, insomma, le Poste rischiano di ritrovarsi tagliate fuori dal mercato, dopo anni e anni di grandi risultati:

  • Tasso di interesse molto basso, i buoni fruttiferi postali sono più profittevoli.
  • Imposta di bollo di 34€ su un conto che porta interessi(tranne quest'anno con l'offerta per i nuovi clienti, gli altri anni l'interesse è inferiore allo 0,10%, precisamente è dello 0,05% come abbiamo già scritto prima).
Imposta di Bollo sul Libretto Smart

Conclusione. Il Libretto Postale Smart conviene?


La risposta è assolutamente no. Questo perché il servizio Bancoposta click offre una soluzione migliore, anche il Bancoposta click è gratuito e non prevede interessi, e vi è l'imposta di bollo se si superano 5.000€ di deposito, ma è molto più interessante, in quanto si possono fare e ricevere bonifici, esso è un conto corrente a tutti gli effetti. E i soldi sono protetti, proprio come con il Libretto Postale Smart.

Inoltre, se proprio si volessero avere degli interessi, la soluzione ideale, rimanendo tra i prodotti delle poste sono sicuramente i buoni fruttiferi postali, grazie ai quali l'interesse è molto superiore rispetto al Libretto Postale Smart e nel caso in cui si necessitasse dei soldi utilizzati per sottoscrivere i buoni, si può chiedere il rimborso.

Nessun commento:

Posta un commento