Seguici su Facebook

giovedì 30 luglio 2015

Tema Sulla Morte




Traccia del tema sulla morte: La morte è la cosa di cui le persone hanno più paura, di conseguenza è la cosa che si teme di più. Qual è il tuo pensiero a riguardo? Esponilo in questo tema.

La morte fa paura all'uomo perché morire significa smettere di esistere, il fatto che dopo il decesso non ci sia nulla mette terrore alle persone. I più, almeno quelli meno egoisti, hanno più paura della morte dei propri cari che della propria morte. Sembrerò macabro, ma sono sempre stato del parere che la morte sia un regalo, un premio per aver vissuto una vita piena di problemi. Essa non è altro che la pace del guerriero dopo anni e anni di dure battaglie, delle quali molte perse. Non ho paura della morte, e nemmeno della morte delle persone a cui voglio bene. Certamente non mi farebbe piacere rinunciare a persone a cui voglio bene, starei male, ma rimarrei razionale e penserei al fatto che hanno avuto il cospirato premio finale.
Tema Sulla Morte



Non riesco a capire per quale motivo ci siano molti cattolici che hanno paura della morte, tutto ciò non ha senso, se si è cattolici, la morte non è altro che l'inizio della vita eterna nella quale si potranno incontrare le persone amate in vita. Provo a spiegarmi il perché di ciò, grazie al fatto che molti siano cattolici per cultura, ma non sono cattolici perché veramente credono nel cattolicesimo. 

Affrontare la morte di una persona cara non è mai semplice, potremmo parlare sempre delle stesse cose e riempire queste righe di inutili banalità, ma non è il caso di farlo. Il modo migliore per affrontare la morte di una persona cara consiste nel capacitarsi del fatto che lei non ci sia più, e che la nostra vita andrà avanti anche senza quella persona. Non è facile farlo, in alcuni casi occorre consultare uno specialista, non è sbagliato andare dallo psicologo per attenuare il colpo derivante da una perdita.

Più che altro, a me fa male veder soffrire una persona o un animale a cui tengo... il cui tempo sta per volgere a termine e non poter far nulla per aiutarlo. Questa è la cosa che più mi fa soffrire, più della morte stessa, credo che ci ricordiamo più dei momenti finali trascorsi con una persona o con un animale che del momento dell morte stessa. Ho sofferto tantissimo, e continuerò a soffrire tanto per tutte le persone e gli animali che vedrò spegnersi davanti ai miei occhi, mi son ripromesso che terrò duro e farò di tutto per rendere meno amaro il passaggio a "miglior vita" della persona in questione... ricordo quando avevo 12 anni e tornando a casa vidi un gattino agonizzante in strada sotto la pioggia... in casa non c'era nessuno, presi una scatola e lo misi all'interno di essa con un po' di cibo e delle coperte per tenerlo al caldo. Certo, non gli ho salvato la vita, morì dopo poche ore... ma almeno gli ho garantito una morte migliore... sarebbe potuto morire sotto le ruote di un'auto da lì a pochi istanti, se non l'avessi portato in casa con me. 

Se potessimo andarcene, e non tornare più, invece di morire dinanzi alle persone che ci amano sarebbe meglio. Soffriremmo, ma meno e avremmo ricordi più belli.

Nessun commento:

Posta un commento