Seguici su Facebook

giovedì 30 luglio 2015

Tema sul Femminicidio




Il femminicidio è una piaga. Nonostante siamo nel terzo millennio, c'è ancora disparità tra l'uomo e la donna. La parità dei sessi non è stata ancora raggiunta, questo è dimostrato anche dalle retribuzioni lavorative. Il più delle volte le donne guadagnano meno degli uomini pur facendo lo stesso identico lavoro. Ma il problema non è limitato a diritti sociali, è ben più grosso. Il problema è che per buona parte della popolazione mondiale maschile, e purtroppo anche italiana e occidentale... la donna è ritenuta inferiore e deve essere relegata in cucina.

Traccia del tema sul femminicidio: La donna tutt'oggi è ritenuta un oggetto che l'uomo utilizza a suo piacimento, e quando essa non vuole stare con quell'uomo, lui da compagno-padrone decide di mettere fine alla vita della compagna. Esponi le tue considerazioni su questo fenomeno.
Tema sul Femminicidio



Le donne, ancora oggi... soprattutto nel meridione dove vige una mentalità più retrograda e antica è ancora ritenuta un oggetto da molti uomini, e questo li porta a mettere le mani addosso alla propria compagna e purtroppo spesso anche a toglierle la vita. Questo fenomeno non ha più i numeri di una volta, ma è ancora forte e va combattuto con tutti i mezzi a nostra disposizione.

Innanzitutto uno stupratore dovrebbe cessare di vivere in carcere, e non uscire per poi tornare a fare ciò che l'ha portato lì dov'era finito. In secondo luogo, le forze dell'ordine e di conseguenza la legislazione italiana dovrebbe prendere provvedimenti più seri quando una donna denuncia un maltrattamento, ma in un mondo civile questo dovrebbe avvenire ogni qual volta chiunque donna o uomo che sia denunci comportamenti molesti.

In questa grande battaglia, che è una delle principali battaglie che si stanno tenendo di questi tempi, la donna ha un ruolo centrale che non è quello della semplice vittima, ma essa deve dare un contributo fondamentale per la vittoria finale. Le donne, semplicemente, devono denunciare alle autorità i comportamenti molesti degli uomini, anche quando si tratta del proprio compagno. Spesso, per amore, anzi per paura le donne tendono a non denunciare e questo sommato alle scarse capacità delle donne di scegliersi un compagno(si, siamo onesti... purtroppo capita spesso che donne angeliche stiano con dei veri e propri mostri e io mi domando come sia possibile...) porta al femminicidio. Ma le cause non sono solo queste due, perché le donne non vengono protette a dovere, giustamente hanno paura di denunciare perché le autorità non le proteggeranno a dovere e il loro compagno o quel che sia sarà libero di far loro del male.

Quindi, tutti devono contribuire per far cessare questo ripetersi di femminicidi. Ognuno di noi ha la sua parte, e la deve rispettare, altrimenti la smettesse di fare il tipo con gli ideali quando in realtà pure all'inferno c'è gente migliore. Le donne devono denunciare tutti gli atti violenti degli uomini, le autorità devono difendere le donne e la legge deve permettere che ciò avvenga al meglio. Gli uomini devono punire i loro conoscenti che hanno comportamenti sessisti, e soprattutto violenti.

Ci riusciremo? Io purtroppo credo di no. Credo che l'umanità debba prima subire una grande catastrofe planetaria, prima di iniziare a comportarmi nel pieno rispetto del pianeta e di tutti i suoi esseri viventi, quindi anche delle donne stesse. Sogno un mondo migliore, che non vedrò mai perché purtroppo noi viviamo al massimo 100 anni quando ci va bene, ma vivo con la speranza nel cuore che un giorno lasceremo un mondo migliore ai nostri figli. Anche se questo significherà aspettare ancora 200 o 2000 anni.

Nessun commento:

Posta un commento