Seguici su Facebook

lunedì 18 maggio 2015

Quanto costa un trapianto di capelli

Si tratta indubbiamente di una delle operazioni più richieste nel mondo moderno, in termini di estetica e formazione dell'immagine di sé: stiamo parlando ovviamente del trapianto di capelli, una pratica sempre più diffusa anche tra il pubblico comune, grazie ai risultati lusinghieri ottenuti dalla maggior parte dei personaggi del mondo della finanza, dello spettacolo, dello sport e dell'arte. Questo particolare tipo di chirurgia estetica è giunto ad una diffusione tale da aver permesso una drastica diminuzione dei costi, declinandosi in diverse offerte personalizzate a seconda del problema di calvizie o alopecia del cliente.
Quanto costa un trapianto di capelli


Naturalmente, un trapianto di capelli non è un'operazione da sottovalutare e si tratta indubbiamente di un intervento da considerare nei suoi aspetti principali anche in termini di compatibilità con il cuoio capelluto del ricevente, rivolgendosi a degli operatori qualificati. L'intervento di innesto di capelli viene di norma eseguito tramite una anestesia locale, a cui può poi seguire una sedazione, il tutto nel rispetto, come avviene già per tatuaggi e piercing, di particolari norme igieniche, sia durante la fase pre- che post- operatoria.

I problemi di maggior impatto da evitare sono costituiti da lesioni anche parecchio evidenti che possono formarsi in seguito ad una cicatrizzazione mal eseguita nel tempo, oppure infezioni inizialmente non visibili, ma sviluppate nei giorni e nelle settimane successive a causa dell'assenza dell'osservazione delle basilari norme di igiene.

Non mancano inoltre problemi di natura più vicina alla particolare tipologia di cuoio capelluto del ricevente, ovvero l'insufficiente sopravvivenza dei bulbi che sono stati trapiantati, in seguito a lesioni follicolari. Il tutto, poi, non esclude la necessità di provvedere ad un rinfoltimento continuo nel tempo, poiché spesso in soggetti predisposti la calvizie non stenta a progredire. Andranno perciò considerati farmaci supplementari in grado di assistere la ricrescita.

Per questo motivo, spesso si preferisce procedere, soprattutto a favore degli individui affetti da alopecia di origine genetica avanzata, tramite un autotrapianto, per evitare i fastidiosi toupet e soprattutto innesti a base di capelli artificiali. La seconda pratica, in particolare, è sconsigliata in quanto gli effetti collaterali che ne possono derivare possono essere deleteri per il cuoio capelluto. Il trattamento per l'alopecia androgenetica è generalmente definitivo, nonostante possano essere necessari successivi ritocchi per curare le aree nel frattempo involute, che si trovano con pochi capelli a disposizione.


Il costo del trapianto di capelli


Quindi, quanto costa un trapianto di capelli? Le stime devono naturalmente prendere in considerazione il risultato che si desidera raggiungere, così come la situazione di infoltimento attuale, e l'estensione del danno provocato dalla calvizie. Molte imprese specializzate prevedono un prelievo delle aree follicolari della nuca o comunque del lato posteriore della testa, ottenendo nel complesso un aspetto completamente naturale già supportato da risultati in diverse migliaia di pazienti. La superficie di interesse e la tecnica sfruttata dall'istituto a cui ci rivolgiamo determineranno il costo: un preventivo online o una consulenza possono aiutarci a scegliere i servizi essenziali o accessori al trapianto di capelli.

I costi indicativi possono comunque essere considerati in tale modo: per un semplice trapianto di capelli, il costo minimo varia da 3000 Euro per arrivare a 5000 in caso di situazioni particolarmente complesse e con recidive. Una seduta più consistente, in cui vengono trattati alcuni problemi che possono poi insorgere in seguito ad un rinfoltimento non perfetto, varia inoltre dai 5000 ai 7000 Euro massimi; eventuali richiami per post trapianto a zona (o ad isole) possono inoltre aggiungere un paio di migliaia di Euro alla cifra complessiva (circa 2000 Euro). A questi trattamenti possono aggiungersi anche trattamenti di trapianto delle sopracciglia, a partire da un minimo di 1000 per un massimo di 2000 Euro. Gli onorari comprendono, di norma, il pagamento del chirurgo, il costo della sala o delle sale operatorie, il ricovero e le pratiche postoperatorie.


Il trapianto di capelli è inoltre un'operazione che può non garantire i risultati previsti, perciò molti istituti ritengono più che ragionevole un pagamento basato su rate. Molte cliniche offrono, per questo motivo, delle convenzioni con istituti specializzati di credito, in grado di gestire emergenze e trattamenti estetici come i trapianti. Le sedute successive alla prima sono di norma inoltre finalizzate ad alcuni piccoli interventi di ritocco e rifinitura, dunque per default avranno un costo inferiore, a causa degli infoltimenti di entità minore che verranno presi in considerazione. Molti clienti prendono inoltre in considerazione anche un trapianto collaterale, ovvero di barba: il prezzo, in questo caso, oscilla tra i 1000 ed i 3000 Euro, includendo nel pacchetto i servizi già indicati per quanto riguarda il trapianto di capelli.

Abbattere i costi per un trapianto di capelli è quindi possibile frazionando il trattamento in più sedute: se siamo in convenzione con la clinica per ottenere più pacchetti di servizi in più sedute, sono possibili inoltre parziali detrazioni, tenendo comunque in considerazione che la qualità anestesiologica e chirurgica sono comunque fattori su cui non risparmiare più di tanto, pena l'esecuzione di un pessimo trapianto con alti rischi per la nostra salute. Tale intervento è comunque diventato routine, perciò non ci sarà difficile trovare la clinica più adatta a rispondere alle nostre necessità.

Nessun commento:

Posta un commento