Seguici su Facebook

venerdì 8 maggio 2015

Come pulire il cotto




Oggi vedremo i metodi efficaci per pulire il cotto, con questi metodi avrete i vostri prodotti in cotto pulitissimi come se fossero nuovi.
Vi ricordiamo che i nostri consigli, non sono i soliti consigli banali che troverete in giro per la rete, ma consigli concreti con i quali risolvere realmente i vostri problemi quotidiani, in questo caso la pulizia della casa.
Per poter pulire il cotto in prima persona, dovrete procurarvi dei materiali che stiamo per esporvi e dovrete avere almeno un minimo di esperienza nella pulizia delle pavimentazioni, altrimenti si rischia di fare un disastro. Ma, anche nel caso in cui non doveste avere esperienza, potete provarci con oggetti di prova, se il risultato dovesse risultare essere soddisfacente proseguirete e pulirete anche la vostra pavimentazione, o tutto ciò che è in cotto e desiderare pulire.
                                     
Pulire il cotto

Materiale per pulire il cotto

Vi servirà un prodotto per ogni fase.
  • Detergente de-cerante sgrassante.
  • Pulitore acido concentrato.
  • Idrorepellente a base d'acqua
  • Prodotto finitore anti usura a base d'acqua
  • Mono spazzola a disco nero, straccio e mazza, smacchiatore ed un pennello.

Guida alla pulizia e alla manutenzione del cotto

Prima fase della pulizia del cotto: La prima fase sarà effettuare la pulizia con un detergente Decerante e Sgrassante Alcalino Forte. Stendere il prodotto con uno straccio su tutta la superficie del pavimento in cotto e lasciare agire per circa 15 minuti.
Iniziare il trattamento tramite una mono spazzola e disco nero. Passare attentamente su ogni angolo della pavimentazione, non tralasciare nulla. Dopodiché, lavare ed aspirare tutti i residui di schiuma post trattamento. Ora fate una pausa per lasciare che il pavimento si asciughi.

Seconda fase della pulizia del cotto: La seconda fase consiste nell'applicare un Pulitore acido concentrato.

Questo tipo di prodotto ha un'azione disincrostante e decalca-rizzante per la rimozione di boiacca ed efflorescenze saline su dei materiale resistenti agli acidi forti. Applicate questo prodotto alla stessa maniera di quello precedente, stendendolo per bene su tutta la superficie, per poi finalizzare il lavoro con la mono spazzola a disco nero in maniera precisa ed accurata.
Terminato questo passaggio, risciacquare con abbondante acqua e lasciare asciugare il tutto almeno tra le 8 e le 10 ore.

Trascorso il tempo indicato, tornate sul luogo di lavoro e controllate l'eventuale presenza di macchie persistenti. Se ci sono, dovranno essere eliminate con un apposito smacchiatore.

Terza fase della pulizia del cotto: Per concludere in bellezza la terza e penultima fase della pulizia del cotto, che consiste nell'applicare un prodotto idro-oleo repellente a base d'acqua.

Stendere il prodotto con un pennello sull'intera superficie trattata. Questo materiale è un impregnate che fa da antimacchia ed impedisce ad essere di rifiorire, penetra nei fori delle mattonelle in cotto e ne garantisce una maggiore idrofobizzazione del substrato.

Ed ecco il gran finale! Dovrete applicare un prodotto finalizzante anti usura a base d'acqua.
Come sempre dev'essere sparso su tutta la pavimentazione con uno straccio.
Questo prodotto è un'emulsione resino cerosa antimacchia, anti usura, e anti sporco.
Non crea aloni e lascia traspirare il materiale delle mattonelle.

Ed eccoci alla fine. Questo metodo, è un trattamento professionale che viene effettuato da un team esperto di pulizie di pavimenti di ogni genere, tra cui il cotto, ma il lavoro può essere effettuato anche con un fai da te, da chi se la cavi con le pulizie e che ovviamente abbia a disposizione gli accessori e i prodotti appositi che ho citato durante la guida. Cercate questi prodotti, magari su internet o informatevi su quali siano i loro rivenditori e i negozi nei vostri paraggi che li vendono. Provate questo trattamento, la pavimentazione in cotto ha bisogno di cura, dare lo straccio va bene per una pulizia quotidiana, ma per un trattamento e una manutenzione ottimale è consigliabile effettuare un lavoro simile ogni tot di mesi. Se lo farete non ve ne pentirete, noterete che tutti i segni delle usure con il tempo dopo il trattamento scompariranno e il vostro pavimento risulterà più pulito, rinnovato e bello.

Nessun commento:

Posta un commento