Seguici su Facebook

martedì 26 maggio 2015

Come dimagrire i fianchi: Esercizi e alimentazione




Quando si vuole dimagrire alcune parti del corpo smaltiscono i chili di troppo più rapidamente rispetto ad altre, una delle zone più critiche da definire sono i fianchi. Dimagrire i fianchi diventa un'impresa.

Quando si ha un accumulo di carne sui fianchi non è un'impresa facile eliminarlo, ma con costanza seguendo un regime alimentare giusto abbinato a degli esercizi indicati si possono ottenere ottimi risultati. Non sarà necessario spendere soldi ogni mese per la palestra o fare diete drastiche, se volete dimagrire sui fianchi avrete bisogno di pochi accessori, che potrete procurarvi per una cifra che non supera i 50 Euro.
Non bisogna ricorrere ad un nutrizionista costosissimo per riuscire a dimagrire i fianchi, basta semplicemente aver cura di sé, avere una corretta alimentazione e fare gli esercizi che ora andremo a vedere.
Come dimagrire i fianchi



Cosa serve per dimagrire sui fianchi


  • Un manubrio da almeno 5 Kg
  • Una panca (facoltativo)
  • Un tappetino da fitness
  • Un disco da 4/5 Kg

Quali esercizi bisogna fare per dimagrire i fianchi

Esercizio 1


Dovrete mettervi nella stessa posizione che assumete quando si fanno le flessioni, l'unica differenza sarà che i piedi non saranno posati al suolo ma sulla panca (la panca può essere tranquillamente sostituita con il vostro letto o con una rigida sedia). Una volta che sarete in posizione dovrete piegare le gambe in avanti, ovviamente una alla volta alternandole tra esse. Con questo movimento i muscoli laterali degli addominali si contraggono e brucerete grassi sui fianchi.
Quest'esercizio è uno dei preferiti da chi ha già sperimentato tutti gli esercizi che ora vedremo, ed è per questo che lo riportiamo per primo. Se quest'esercizio dovesse essere svolto correttamente i risultati saranno assicurati.

Esercizio 2

Mettetevi allungati con la schiena sulla panca o sul letto e i piedi a terra con le gambe divaricate ad ampiezza delle spalle. Mettete le mani dietro la nuca e sollevate il bacino effettuando movimenti laterali, prima a destra e poi a sinistra o come preferite. Questo esercizio è molto simile ai classici addominali ma mantenendo il busto più in alto lo sforzo addominale è più intenso ed efficacie.

Esercizio 3

Posizionate il tappetino a terra e sdraiatevi su di esso, prendete il disco da 4 o 5 Kg e sollevatelo con l'impugnatura alle "10:10", le braccia dovranno essere completamente distese in alto con il disco fermo in quella posizione tra le mani. Adesso senza muovere nel le braccia e nel il busto unite le gambe e sollevate in direzione del disco finché riuscite. Una volta raggiunto il vostro limite abbassate lentamente le gambe sempre mantenendole unite, ricordatevi però che non dovranno mai toccare il suolo, quando tornate in basso mantenete sempre una distanza di 5/10 Cm da terra e dopodiché alzate nuovamente le gambe continuando cosi per 30 secondi.

Esercizio 4

Sdraiatevi sul tappetino con le gambe piegate ma unite, prendete il disco e posatelo sul vostro petto mantenendolo fermo con l'impugnatura che faccia incrociare le vostre braccia. Quando avete assunto la giusta posizione sollevate il busto finché potete e mantenete i muscoli contratti per un paio di secondi, dopodiché tornate giù.

Esercizio 5

Questo esercizio è la fotocopia del primo, l'unica cosa che cambia è che i piedi devono essere appoggiati per terra e non sulla panca, quindi la posizione è identica a quella di quando si fanno le flessioni. Cambiano un pochino anche il movimento delle gambe, ora vi spiego:

Una volta in posizione piegate la gamba destra lateralmente, quindi mandandola verso sinistra, riportate la gamba destra in posizione e piegate la gamba sinistra lateralmente verso destra, tornate in posizione e ripartite.

Esercizio 6

In piedi con gambe divaricate ad ampiezza delle spalle, impugnate con la mano destra il manubrio e lasciate il braccio disteso lungo il fianco. Piegatevi con il fianco verso destra, mantenendo la posizione per un paio di secondi, dopodiché tornate su e ripetete il movimento. Completato il fianco destro passate il manubrio sul braccio sinistro e ripetete gli stessi movimenti. Ricordatevi di mantenere le gambe e le spalle ferme, effettuate una serie da 20 ripetizione per ogni fianco.

Per quanto riguarda gli altri esercizi dovrete effettuare una serie da 30 secondi. Effettuate gli esercizi almeno 6 giorni su 7, se non ci riuscite iniziate con un giorno si e uno no. Dopo un mese di allenamento otterrete i primi notevoli risultati. Se ne avete il tempo una volta a settimana fatevi una mezzora di Footing.


Cosa mangiare per dimagrire i fianchi


Purtroppo in alcuni casi non basta allenarsi per ottenere i risultati desiderati, questo perché è necessario seguire una dieta ipocalorica o a basso contenuto di grassi.

Alimenti da evitare:
Dosi elevate di pasta e pane, cibi fritti, dolci e bevande zuccherate.

Alimenti consigliati:
Yogurt magri, pasta e pane integrali, frutta e verdura e almeno un'abbondante bottiglia d'acqua al giorno.

Seguendo gli esercizi che vi ho spiegato abbinati a questi consigli alimentari vedrete che dopo 1/2 mesi i vostri fianchi saranno sodi e definiti.

Nessun commento:

Posta un commento