Seguici su Facebook

sabato 11 aprile 2015

Tema sulla lettura

La lettura è importante per la formazione e la crescita personale di tutti, essa deve essere una componente importante della vita di tutti.
Traccia del tema: Perché la lettura è importante? Analizza gli aspetti che rendono la lettura fondamentale. Fai un tema sull'importanza della lettura

Tema sulla lettura: svolgimento

Tema sulla lettura

La lettura è uno dei passatempi favoriti da tutti, piccoli e grandi. Da molti è considerata rilassante perché, anche se dipende molto da libro a libro, la lettura ha la caratteristica di isolare completamente il cervello dal mondo reale per immergerlo in quello più o meno fantastico del libro.
I generi di libri sono molti e possono variare dal fantasy, solitamente uno dei più preferiti dai giovani, ai gialli e la lettura è molto soggettiva sotto questo punto di vista.
Di solito un lettore ha alcuni generi preferiti, come per me il romanzo storico, ma anche spesso ci sono degli autori che proprio ci piacciono per il loro modo di scrivere, che qualunque cosa scrivano generalmente ci piace.

La lettura, oltre che ad essere un hobby è anche un importante strumento di insegnamento e di apprendimento della lingua; per questo motivo ai bambini che muovono i primi passi verso l'apprendimento della lingua italiana, ovvero i primi anni della scuola elementare, è consigliato di cominciare a leggere dei piccoli libricini per imparare le parole.
E si comincia da questi piccoli racconti da 20 pagine per poi passare a libri più importanti fino ad arrivare a leggere lunghi romanzi da centinaia di pagine, che poi sono quelli che quando finisci danno soddisfazione con un piccolo rimpianto per averlo già finito.

Proprio gli insegnanti talvolta consigliano di leggere dei libri o almeno dei giornali, perché in questi modo incrementiamo notevolmente i vocaboli del nostro lessico. Infatti leggere i prodotti di altre persone, spesso con un lessico molto ampio come possono averlo un giornalista e uno scrittore, aiuta tantissimo ad acquisire nuove parole ed espressioni fino ad ora a noi sconosciute.

Al giorno d'oggi la lettura ma soprattutto il piacere della lettura stanno sempre più diminuendo tra gli hobby preferiti dai giovani: infatti le nuove generazioni preferiscono i videogiochi oppure uscire all'aria aperta a giocare o a stare con gli amici. Ciò non è assolutamente sbagliato, anzi, però bisognerebbe sempre trovare un piccolo spazio da dedicare alla lettura perché è molto importante rilassarsi un attimo staccando completamente il cervello dal mondo reale.
Non bisogna neanche passare troppo tempo a leggere i libri (è molto raro, ma accade) perché la lettura prolungata di un libro, soprattutto se ci coinvolge molto, può essere anche controproducente per il cervello: infatti dopo letture prolungate ci troviamo completamente rimbambiti probabilmente per aver perso per troppo tempo (per esempio due ore) il contatto con la realtà, che quando abbiamo chiuso il libro ci pare lontano dalla situazione in cui eravamo immersi.
Inoltre ci sentiamo proprio deboli e una delle prime reazioni può essere quella di sdraiarsi (nel caso a leggere fossimo seduti) e strofinarsi gli occhi, molto affaticati.
Quindi in sostanza evitiamo gli estremi opposti, o non leggere o leggere tantissimo.

Oggi grazie alla rivoluzione tecnologica i libri non sono più solo cartacei, ma anche digitali. Questo per molte persone è un vantaggio, poiché ci si può portare dietro il libro su IPad o su Smartphone, che sono molto più portatili di un bel tomo da 1000 pagine.
Nonostante ciò c'è qualche persona molto radicata alle tradizioni, che preferisce leggere il libro di carta seduta sul divano sorseggiando una bibita invece che in piedi sul bus affollato.
Questo perché alcuni pensano che la lettura di un libro abbia delle emozioni uniche, che solo il cartaceo ("sentire il profumo dei libri") e la lettura in determinati luoghi, che sono molto soggettivi, possono regalare.

Nessun commento:

Posta un commento