Seguici su Facebook

venerdì 3 aprile 2015

Tema sulla disoccupazione

La disoccupazione in Italia è un problema concreto, dovuto alla forte crisi economica che ha colpito e sta continuando a colpire il nostro paese.
Traccia del tema: Esponi le tue considerazioni sulla disoccupazione e le possibili soluzioni per risolvere l'emergenza occupazionale.

Tema sulla disoccupazione: svolgimento

Tema sulla disoccupazione
La disoccupazione è un problema sempre più disarmante, e secondo i dati degli ultimi giorni è tornata a crescere. Quella giovanile è arrivata quasi alla soglia di un terribile cinquanta percento, e a differenza di ciò che dice qualche politico ignorante e qualche seguace di quest'ultimo, nella formazione della percentuale di disoccupazione non si tiene conto della popolazione inattiva, di conseguenza gli studenti universitari vengono esclusi da questo calcolo. In questa percentuale vi rientrano solamente coloro che sono alla ricerca di un lavoro.

Il problema della disoccupazione in Italia è sorto nell'Aprile del 2011, da allora vi è stata un'impennata terribile della disoccupazione, proprio quando la crisi che ha devastato gli USA ha portato i suoi effetti anche in Italia. Nell'Aprile del 2011 è iniziata l'ascesa della disoccupazione, come si può notare anche dai grafici dell'ISTAT... la disoccupazione da Aprile 2011 non ha fatto che aumentare vertiginosamente anno dopo anno fino a raggiungere la percentuale attuale.

Dobbiamo lavorare tutti per fare in modo di risolvere questo problema, ma a differenza di molte altre cose, qui la scossa deve arrivare dall'alto perché se il Governo di turno non ci mette nelle condizioni di poter creare lavoro non potremo mai riuscire ad uscire da questa crisi profonda del mercato del lavoro. Basti pensare che un giovane commerciante deve allo stato italiano più del 50% dei suoi incassi, poi c'è l'affitto da pagare per mandare avanti l'attività, le utenze da pagare e infine la cosa più importante... ovvero i fornitori per la merce. Insomma, oggi riuscire a mandare avanti un'attività in Italia in modo legale è diventata una cosa per eroi.

La disoccupazione ha creato un effetto domino che ha portato anche ad una grave emergenza abitativa, infatti sono tante le persone che avevano acceso un mutuo(qualcosa che io ho sempre sconsigliato, perché in 30 anni possono accadere tantissime cose) e che ora purtroppo si ritrovano in mezzo ad una strada, con la banca che si è presa la casa perché non potevano più pagare. Anche le persone in affitto si son ritrovate senza un tetto e devono rivolgersi alle associazioni per poter dormire al riparo.

A mio giudizio questo problema può essere risolto solamente se si abbassano le tasse nei confronti dei lavoratori che mandano avanti la baracca(l'Italia), ovvero le partite iva... altrimenti la situazione degenererà ulteriormente da qui a pochi anni e per l'Italia sarà default. Questa cosa non la dico solamente io, ma alcuni dei più grandi economisti statunitensi ed europei sostengono che non ci sono speranze per l'Italia. Non ci si deve chiedere se l'Italia fallirà, ma la vera domanda è quando.

In tutto questo i grandi imprenditori approfittano della crisi del mercato del lavoro pagando pochissimo i loro dipendenti, e spesso persino a nero. Purtroppo il problema da risolvere è alla fonte, come in tutti gli altri problemi, bisognerebbe cambiare la mentalità alle persone, occorre molta più solidarietà ma questo in un mondo basato sul capitalismo è letteralmente impossibile... perché ognuno pensa ai fatti suoi e preferisce avere la macchina nuova e avere il vicino che non può mangiare piuttosto che andare in giro con un'auto vecchia e permettere anche al vicino di mangiare... giusto per fare un esempio terra terra per parlare della distribuzione della ricchezza.

Nessun commento:

Posta un commento