Seguici su Facebook

domenica 19 aprile 2015

Come pulire la Ghisa: Guida completa

La ghisa richiede una pulizia quotidiana, altrimenti si rovina. Con la ghisa spesso sono fatti i fornelli della cucina e i tutti i vari pezzi del piano cottura, ed essendo la cucina viene adoperata tutti i giorni per preparare il pranzo e la cena, necessita di una costante pulizia e manutenzione. In questo articolo vedremo come pulire un piano cottura in ghisa, ma il metodo e gli ingredienti naturali che andremo ad usare andranno bene per qualsiasi altra superficie in ghisa.
Come pulire la Ghisa

Il materiale per pulire la Ghisa




  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto in un contenitore spray
  • Delle pezze, più sono meglio è, naturalmente senza esagerare. Diciamo 4.
  • Una spugna

Come pulire il piano cottura in ghisa

Iniziamo con la guida su come pulire la ghisa, per prima cosa estrai tutte le parti mobili del piano cottura e posali momentaneamente altrove in modo da avere spazio per lavare la base principale del piano cottura. Ora prendi la scatola del bicarbonato e versalo direttamente sul piano cottura privo dei suoi oggetti. Una volta versato il bicarbonato bene in ogni angolo della superficie, prendi una spugna e inzuppala sotto l'acqua corrente. Porta la spugna bagnata in prossimità del piano cottura e strizzala li in modo da far cadere l'acqua che la spugna ha assorbito sulla superficie con il bicarbonato. A questo punto inizia a strofinare la spugna bagnata sul piano cottura in modo da far sciogliere il bicarbonato e da strofinarlo e spargerlo per bene su tutta la superficie da lavare. Dopo aver strofinato bene ovunque, immergi nuovamente la spugna sotto l'acqua strizzandola bene in modo da eliminare i residui di sporco e di bicarbonato assorbiti dalla spugna. Adesso strofina la spugna solo bagnata sul piano cottura per risciacquare bene il tutto rimuovendo i residui di bicarbonato, dopodiché asciuga bene il piano cottura con una pezza in microfibra e risciacqua la spugna.

Come pulire la piastra e i fornelli in ghisa

Adesso passiamo al lavaggio degli elementi che avete rimosso dal piano cottura per lavarlo, ovvero la piastra e i fornelli in ghisa. Posizionate tutti questi pezzi della cucina sul lavandino, riempite un contenitore spray con dell'aceto e iniziatelo a spruzzare su ogni singolo pezzo. Lasciate agire l'aceto per qualche minuto, poi prendete una spugnetta umida per spargerlo bene su tutta la superficie di ogni pezzo. A questo punto, una volta che avrete ben distribuito l'aceto spruzzato su tutti i pezzi in ghisa del piano cottura, procedete con il risciacquo sotto l'acqua corrente con l'ausilio della spugnetta.
In fine lasciate sgocciolare l'acqua dai pezzi nel lavandino per poi asciugarli con una pezzo o un panno ovviamente asciutto. A questo punto potrete semplicemente rimontare la piastra e i fornelli in ghisa sul piano cottura che sarà completamente pulito e profumato come il resto della vostra cucina.

Nella spiegazione di questo metodo su come pulire la ghisa, mi sono soffermato facendo riferimento solo ai pezzi del piano cottura, ciò perché è una delle principali superfici fatte in ghisa presenti in una casa, ma come già detto in precedenza il metodo e gli ingredienti sono perfettamente applicabili e funzionanti per qualsiasi altro oggetto o superficie fatta in ghisa.

Nessun commento:

Posta un commento