Seguici su Facebook

mercoledì 22 aprile 2015

Come investire 20000 euro oggi




Un lettore ci ha scritto per e-mail chiedendoci: Come investire 20000 euro? L'amico non ci ha specificato qual è la sua propensione al rischio, di conseguenza cercheremo di articolare quest'articolo per rispondere a chi vuole investire 20000 euro in modo sicuro, sia quelli che vogliono ambire a farli crescere molto, e ottenere ottimi guadagni.
Oggi disporre di un capitale del genere non è cosa da poco, perché i piccoli e medi imprenditori hanno dovuto indebitarsi per tenere a galla la propria impresa a causa delle tasse eccessive e del crollo dei consumi, quindi la cosa migliore da fare è riuscire ad investire bene 20.000 euro cercando di ridurre al minimo i possibili rischi di perdita del capitale investito.
Come investire 20000 euro oggi


Nonostante l'assenza di certezze nel movimentato mondo degli affari, sapere come investire 20 mila euro costituisce senza dubbio la porta d'accesso ad attività finanziarie più sviluppate e ponderate nel medio e lungo periodo, una volta fatto fruttare il nostro capitale base. Tra le prime ipotesi da prendere in considerazione, nel caso in cui si fosse ancora alle prime armi nel mondo della finanza, ma si desiderasse comunque iniziare a piantare i primi semi investendo il nostro denaro, possiamo certamente valutare tra i possibili investimenti, sia metodi classici che ci tutelano, facendoci rischiare poco e nulla, sia metodi un po' più rischiosi ma che ci permettono ottenere un guadagno potenziale molto interessante. Però spesso quest'ultima cosa è quasi del tutto ignorata dall'investitore medio italiano, perché gli italiani non sono bravi negli investimenti, ma sanno solo risparmiare, preferendo quindi cose come i buoni fruttiferi postali.


  • Conto deposito: Questa è la prima cosa a cui si dovrebbe pensare. Sul conto deposito viene calcolato progressivamente un rendimento, dunque un ritorno monetario, con scadenza periodica. Il rendimento proposto dagli istituti di credito è sempre proporzionato alla durata del vincolo, in base al contratto. Per chi sapesse inoltre analizzare la situazione monetaria internazionale, è inoltre possibile aprire un conto deposito presso una banca estera, attendendo che la valuta in questione assuma una posizione di predominio rispetto all'euro, fino all'esatto momento in cui la nostra posizione presso l'istituto bancario rimarrà accesa.
  • Titoli obbligazionari: Un ulteriore soluzione che possa suggerirci con successo come investire 20000 Euro è costituita dall'accensione di titoli obbligazionari, scegliendo anche in questo caso se puntare a titoli italiani o stranieri. In quest'ultimo caso, occorre saper valutare con anticipo un eventuale deprezzamento della valuta estera contro l'Euro: in caso contrario potremmo rischiare una perdita parziale o totale del nostro capitale. Per questo motivo, potremo trovare più remunerativo e semplice investire in obbligazioni private, spesso dotate di un taglio basso (dai 1000 Euro), con rendimenti privilegiati rispetto ad altri mezzi, seppur diffusi, come i titoli di stato. Per ridurre ulteriormente il rischio investendo euro in obbligazioni, possiamo puntare ad un fondo obbligazionario, anziché ad un solo titolo, permettendoci di frazionare il rischio su un paniere di titoli, anche di società differenti ed estere; di norma il fondo preferenziale è costituito da ranking o valutazione superiore alla doppia A, in grado di corrispondere rendimenti di certo non elevati, ma comunque rendimenti garantiti ed in grado di rimpolpare il nostro capitale iniziale, col tempo. E' importante quindi considerare anche un investimento graduato, con un accumulo di capitale già pianificato.
  • ETF: Ipotesi da prendere in considerazione se si vuole investire in materie prime è costituita dai cosiddetti ETF, ovvero Exchange traded Fund, fondi a carattere di investimento che si caratterizzano con un rendimento indipendente dalle capacità del proprio gestore, essendo invece vincolati ad un certo indice borsistico di nostra scelta, tra cui obbligazionario, dedicato a materie prime, azionarie simili. La gestione dei medesimi non è complessa e richiede altresì un investimento modesto, permettendo anche di diversificare, che ci mette nella posizione di attutire un eventuale rischio nel caso in cui si tratti di ETF comuni e non specialistici. I settori presi in considerazione possono riguardare l'intera economia mondiale, offrendoci inoltre la possibilità di detenere una certificazione che ci assegna il possesso di un metallo, nel caso in cui si decida di investire in tale settore, proporzionato in base alle quote detenute.
  • Aprire franchising: Consideriamo inoltre l'opzione di aprire un'attività in franchising: quali delle nostre passioni vorremmo monetizzare, per sapere come investire 20000 Euro?

    Molto spesso è possibile aprire attività particolarmente adeguate all'imprenditoria giovanile, come videogame store, profumerie, negozi di merceria oppure oggetti per la cura personale, creati all'interno di un'attività pre-esistente o da progettare assieme al franchisor, che ci offrirà la formula commerciale opportuna, assieme a materiali, immagine di qualità del brand e spesso locali per esercitare la nostra . Si tratta di una delle opportunità di investimento preferite da chi possiede una mentalità dinamica e soprattutto motivata dalla voglia di lavorare in proprio, in un ambiente in cui ci si può autogestire, costituendo inoltre uno dei migliori mezzi per combattere la crisi. Volendo fare un esempio, potremmo dire che Acqua e Sapone è uno dei più importanti franchising italiani alla portata di tutte le tasche, e garantisce buoni margini di guadagno. Naturalmente però, nel caso in cui questa dovesse essere la prima esperienza commerciale è il caso di aprire l'attività insieme ad una persona esperta.

Investire 20.000 euro nel fotovoltaico


Un'ulteriore possibilità di investimento ci è concessa dal settore fotovoltaico, caratterizzato da una rapida ascesa anche in alcune aree d'Italia: stanno, a questo proposito, nascendo fondi di investimento di piccola e media portata tra cui Sunrise, uno strumento finanziario in grado di offrirci un payback (ritorno economico) adeguato per i progetti fotovoltaici di taglia media, ovvero un megawatt. In questa maniera la possibilità di acquisire un impianto a costo conveniente risulta economicamente molto vantaggiosa, rappresentando al contempo una soluzione di investimento comoda per famiglie e imprese che cercano di avvicinarsi al mercato delle energie rinnovabili, con la possibilità di avere sempre a disposizione un tasso interno di rendimento superiore a quello corrispondente al capitale investito, generando ritorni su base costante e con uno sguardo sempre aperto sul futuro.

Vi abbiamo quindi illustrato i metodi più promettenti relativi a come investire 20 mila euro: certamente tra di essi troverete la soluzione più adatta alle vostre necessità ed al grado di rischio (insito in ogni attività di investimento) che vorrete affrontare in base alle disponibilità monetarie.

Nessun commento:

Posta un commento