Seguici su Facebook

martedì 31 marzo 2015

Tema sulla pace

La pace dovrebbe essere il fine sociale ultimo dell'essere umano, e dovranno passare ancora molti secoli per riuscire a raggiungerla.
Traccia del tema: Esponi le tue idee sulla pace, sulle possibili soluzioni per fare in modo che vi sia pace nel mondo e i motivi per i quali oggi si è in guerra.

Tema sulla pace: svolgimento

Tema sulla pace

La pace è stupenda, è una delle massime aspirazioni che l'uomo deve avere. Per pace non si intende semplicemente mettere fine a tutti i conflitti bellici che oggi giorno fanno del male a tante persone, ma per pace io intendo una pace del tutto, una pace generale nei confronti non solo degli esseri umani, nei confronti degli animali e del rapporto tra l'uomo e la natura stessa. Difatti l'uomo si sta auto-distruggendo, altro che essere razionale e intelligente, i frutti tragici di ciò che sta facendo oggi l'uomo li vedremo tra qualche secolo. Stiamo lasciando un mondo terribile ai nostri figli.
Per pace tra le persone faccio riferimento anche all'odio, all'invidia che sono due dei sentimenti umani più brutti in assoluto, basta odiare, basta insultare le persone... anche questo dovrebbe accadere per raggiungere quell'agognato e meraviglioso traguardo che è la pace nel mondo.

L'uomo è egoista, pensa solo a se stesso e per avere uno farebbe un danno di dieci agli altri appartenenti della sua specie, questo significa che il processo di pace può partire solo se tutti saranno in grado di fare la guerra, potrebbe sembrare un ossimoro ma non è così, per la natura stessa dell'uomo se egli può togliere agli altri qualcosa lo farà, e quindi si deve dare la possibilità "agli altri" di difendersi in modo adeguato. Quindi paradossalmente tutto dovranno essere pronti alla guerra per vivere in un mondo di pace. La stessa Italia nei suoi principi fondamentali della Costituzione sostiene che non utilizzerà la guerra per recare offesa ad altri, ma solamente per difendersi... e a mio giudizio dovrebbero farlo tutti.

Io infatti sono d'accordo con Einstein quando dice:"Nessun topo costruirebbe una trappola per topi" facendo riferimento al fatto che l'uomo abbia creato un'arma di distruzione di massa, ovvero la bomba atomica, e quando Einstein non c'era più fu creata anche la bomba H, che è ancora più potente della bomba atomica. Con la Guerra Fredda infatti siamo andati molto vicini alla fine dell'umanità, siamo ancora qui solo grazie al buonsenso di pochi e alla scoperta dello spazio sul quale Unione Sovietica e USA impiegarono tutte le loro energie per mostrare al mondo chi fosse migliore. 

Roba da bambini, eppure l'hanno fatto, e prima ancora hanno giocato con l'umanità intera arrivando ad un passo dalla fine del mondo come lo conosciamo. Ma ritornando ad Einstein, sono convinto che lui sarebbe d'accordo con me nel sostenere che in un certo senso la creazione della bomba atomica è un bene, è un bene perché oggi più nessuno sarebbe così incosciente da dar vita ad un nuovo conflitto mondiale, una terza guerra mondiale è impensabile, proprio perché esistono le bombe atomiche e le bombe H, altrimenti sicuramente si sarebbe tenuta un'altra guerra atroce come la seconda guerra mondiale. Einstein infatti disse anche che la quarta guerra mondiale si combatterebbe con le pietre, proprio perché la terza ci farebbe progredire.

Ritornando alla pace, essa è perseguibile, come già detto solamente se l'uomo cambia. Tenendo conto che 150 anni fa esisteva ancora lo schiavismo, magari non è impensabile pensare che tra qualche secolo l'uomo diventi più "giusto", più corretto nei confronti dei suoi simili e la smetta con i conflitti bellici, ma anche con qualsiasi altra forma di conflitto.

Cosa possiamo fare per giungere alla pace?

Il tutto parte dal basso. Da noi, dal popolo. Questo sia nelle piccole che nelle grandi cose legate al raggiungimento della pace. Nelle grandi perché se un popolo non vuole la guerra, nessun governo la farebbe mai perché perderebbe consensi ed è l'ultima cosa che vogliono(in questo caso si può sfruttare la natura umana a favore della pace), quindi dobbiamo smetterla di dirci a favore della pace e iniziare a dimostrarlo con i fatti concreti. Nelle piccole cose perché possiamo ambire sin da subito alla pace con i nostri vicini, i nostri insegnanti, i nostri colleghi... smettendola di insultarci per delle semplici divergenze d'opinioni. La pace la facciamo noi, ma siamo noi i primi a non volerla, perché siamo noi i primi ad essere sbagliati, è la nostra natura e solo sforzandoci potremo cambiare le cose.

Nessun commento:

Posta un commento