Seguici su Facebook

giovedì 19 febbraio 2015

Tema Sulla Musica

Tema svolto sulla Musica: Analisi storiografica della musica e della sua importanza nelle società del passato fino ad arrivare ai giorni nostri. La Musica è spesso sottovalutata, ma in realtà un mondo senza musica sarebbe un mondo privo di armonia, la musica è stata fondamentale sin dall'alba dei tempi, in tutto, in alcuni casi persino decisiva in alcune grandi battaglie della storia, ed è servita anche ad incutere timore nei nemici, oltre che per caricarsi al meglio.


Tema sulla musica: svolgimento

Tema sulla musica


Voglio iniziare questo tema sulla musica sottolineando come la Musica sia da tempo immemorabile una delle componenti fondamentali della nostra vita: essa appartiene alla nostra quotidianità molto più di quanto si pensi.
Si pensi solo alla radio, alla televisione e soprattutto nelle pubblicità, che sono sempre accompagnate da un sottofondo musicale.

Ma come ho detto la musica ha origini antichissime, già nelle grandi civiltà, come quella egizia, era sicuramente conosciuto l'uso dei più svariati strumenti musicali, per esempio il flauto, la lira, o ancora i tamburi, che insieme alle trombe sono sempre stati gli strumenti musicali più utilizzati durante le guerre, per dare inizio alle battaglie o tenere il ritmo nell'avanzata dell'esercito verso lo schieramento nemico.
Inoltre erano molto utilizzati durante i banchetti nelle case dei più ricchi per intrattenere gli ospiti: venivano suonate melodie con flauti e lire con l'accompagnamento dei tamburi che favorivano e aumentavano l'ebrezza già portata dal vino e creavano un ambiente che portava spesso all'ottundimento della ragione e i banchetti sovente sfociavano in orgie incontrollate che coinvolgevano anche le flautiste e le danzatrici.

La musica era anche fondamentale per accompagnare i cantori greci che, prima dell'avvento della scrittura, narravano i poemi e le poesie oralmente, ed erano sempre accompagnati da un musicista che dettava il ritmo della narrazione.
Anche all'epoca dei Romani, nonostante esistesse già la scrittura, la musica continuò ad avere un'importanza fondamentale nella società: un esempio lo sono i riti di Dioniso, detti orgie bacchiche, che erano feste o talvolta banchetti che sfociavano puntualmente in riti sessuali o altre macabre cose (per esempio si dice che azzannassero animali vivi con i denti e li scuoiassero a mani nude).

In epoca barocco-romantica la musica conobbe probabilmente l'apice del suo splendore grazie anche di celeberrimi compositori come Bach, Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann e Chopin.
In questo periodo nacquero inoltre importanti strumenti musicali come il violino e la viola e fu veramente il momento più fecondo del punto di vista delle composizioni e degli artisti, che diedero vita a diversi generi musicali ancora oggi molto apprezzati in tutto il panorama musicale mondiale.

La musica oggi è molto cambiata, soprattutto il tipo di musica: infatti ora, per quanto sia ancora amata e ascoltata da molti, la musica classica non è più tra le preferite dai giovani, che ascoltano soprattutto musica pop, rap, dance, house o elettronica.
Ciò accade anche perché è cambiato il concetto e l'utilità della musica: mentre una volta essa aveva la principale funzione di diletto per le classi aristocratiche ed era suonata quasi esclusivamente nelle famiglie più nobili, oggi è utilizzata da tutti, e grazie alla globalizzazione e a siti specializzati come iTunes è possibile essere sempre aggiornati sulle ultimissime canzoni uscite.
La musica è per molti fonte di relax, svago ed è utile per staccare un po' dal lavoro, isolandosi per qualche minuto nelle cuffiette dell'iPod o del cellulare per ascoltare la nostra musica preferita.
E' inoltre praticamente sempre usata da chi fa sport, oggi è rarissimo vedere qualcuno che corra o sia in palestra senza le cuffiette (anche se io personalmente non le uso).
Ma non è solo questo, la musica è anche una compagna fedele, una compagna che ti aiuta quando tutto sembra andare storto, è quella che ha salvato la vita a tanti adolescenti che nel periodo peggiore della loro vita si sono rifugiati in essa e hanno trovato la pace.
E sono questi i momenti in cui entrano in ballo le playlist preferite, quelle che contengono le canzoni che più ci caricano in vista di una lunga corsa, di un duro allenamento o di un'importante gara; infatti sempre più spesso nelle gare internazionali, soprattutto di nuoto, si vedono nuotatori che entrano in vasca con dei vistosi cuffioni che li isolano completamente dal pubblico, dal mondo esterno, per permettere loro di concentrarsi al meglio.

Concludo questo tema sulla musica dicendo che negli ultimi anni tempi la musica ha sempre avuto un ruolo di primo piano nella nostra vita, chi più e chi meno, ed è diventata fortunatamente accessibile a tutti grazie soprattutto al progresso tecnologico e per ognuno essa ha un valore ed un'utilità particolare, sempre speciale.

Nessun commento:

Posta un commento