Seguici su Facebook

domenica 15 febbraio 2015

Cosa vedere a Milano

Cosa vedere a Milano
Una delle principali città italiane per qualche mese sarà al centro del mondo e per questo molti italiani vorranno visitarla, stiamo parlando di Milano.
Infatti questa città dal 1 maggio al 31 ottobre sarà la sede dell'Expo, importantissimo evento culturale che si svolge ogni cinque anni in diverse località in giro per il mondo.

Milano in breve






Milano è situata esattamente al 45°27'51"N di latitudine e 9°11'25"E di longitudine ad un altitudine di 122 m s.l.m. E' sicuramente la città più importante dell'Italia del centro-nord e anche la più popolata, con circa 1.3 milioni di persone nella sola città, circa 3.5 milioni nella provincia e addirittura 7.4 milioni nell'area metropolitana.
È inoltre capoluogo provinciale e regionale ed è sicuramente il centro economico e culturale della Lombardia, e per ciò che concerne il lato economico, forse dell'Italia intera.
Milano è famosa nel mondo anche per essere sede della Borsa, fondamentale luogo di contrattazione per l'economia e la finanza.
Bene, ora che abbiamo descritto molto velocemente gli aspetti oggettivi della metropoli lombarda, vediamo un po' che cosa essa ci propone in termini culturali e artistici.

Cosa vedere a Milano?


Partiamo subito con il piatto forte che la città mette sul tavolo a tutti i visitatori: Il Duomo
Visitare il Duomo

Questa splendida costruzione gotica venne costruita a partire dal 1386 ma venne terminata solo nel 1892, ovvero ben cinquecento anni dopo!
La Madonnina posta alla sommità del duomo domina il centro della città dall'alto dei suoi 108,5 m di altezza. Guardandolo di fronte non sembra così alto, poiché la facciata misura "solo" 56 m di altezza; infatti è l'alta guglia centrale a sollevare i 4 m della Madonnina a quell'altezza.

Dopo essere rimasto a bocca aperta per cinque minuti davanti alla meravigliosa facciata, ti consiglio di dirigerti verso la Galleria Vittorio Emanuele, che vedi sulla sinistra della piazza.
Visitare la Galleria Vittorio Emanuele

Entrato, rimarrai colpito dalla "chicceria" di questa galleria, piena di eleganti e splendidi negozi delle migliori marche italiane e non di qualunque cosa, dal cibo alla roba da vestire, è veramente un paradiso per gli acquirenti che possono permettersi di comprare capi di abbigliamento dei vari Prada e Armani.
Usciti dall'altro lato della Galleria, ti troverai nella piazza della Scala e di fronte a te si staglierà uno dei più rinomati teatri in Italia e nel mondo: il Teatro alla Scala di Milano

Questo teatro fu costruito tra il 1776 e il 1778 da Giuseppe Piermarini e ogni anno ospita artisti internazionali di assoluto livello che si esibiscono su uno dei palcoscenici più conosciuti al mondo.
Ha una capienza totale di ben 1827 spettatori, anche se secondo un provvedimento di agibilità i posti sarebbero addirittura 2030.
La così detta "prima" della stagione 2014/2015, ovvero quest'anno, è stata "Giovanna d'Arco" di Beethoven.
Proseguendo il tuo percorso, ti propongo di rimanere sulla sinistra della piazza e imboccare in successione v. Dalmazio, v. Perrone e v. San Prospero per arrivare in v. Dante, che è la via che porta direttamente ad un altro dei simboli di Milano: il Castello Sforzesco.
Questo edificio fu costruito nel XV secolo sotto il ducato di Francesco Sforza e oggi, oltre che essere diventato un importante polo culturale della città, è tra i castelli più grandi d'Europa.
Passeggiando un po' attorno alla cinta muraria verso sinistra, all'altezza di v. Minghetti svolta a sinistra in questa via e prosegui dritto in v. Carducci fino a v. San Vittore, dove svolti a sinistra e ti troverai di fronte la più importante chiesa milanese dopo il Duomo: la chiesa di Sant'Ambrogio.
Questa costruzione fu edificata verso la fine del IV secolo per volere del vescovo Ambrogio, figura di importanza assoluta nella storia della città, che rivoluzionò anche il modo di "fare Chiesa".
La basilica è inoltre uno degli esempi caratteristici dell'età paleocristiana in Italia.
Insomma questi sono i principali monumenti che la città di Milano ci propone e seguendo questo semplice percorso è possibile visitare i luoghi salienti in un giorno solo (e ve lo dico perché l'ho provato io stesso). Ovviamente questa città nasconde molte altre bellezze, per citarne una "L'ultima cena" il celebre dipinto di Leonardo situato nel convento di S.Maria delle Grazie, ma vi assicuro che anche con solo questi luoghi potrete apprezzare il fascino del capoluogo lombardo.

Nessun commento:

Posta un commento